Tom's Hardware Italia
Apple

iPhone 2019: largo alla tripla fotocamera posteriore, Apple posticipa il 5G al 2020

Il terzo sensore posteriore dovrebbe essere un grandangolo e con ogni probabilità sarà presente solo sulla nuova versione di iPhone XS Max. Apple sembra intenzionata a voler riservare le principali novità per gli iPhone del 2020.

Nonostante il calo del 15% del fatturato relativo agli iPhone, Apple sembra intenzionata a seguire una linea di continuità anche con i modelli del 2019. Secondo un report pubblicato da Bloomberg, quest’anno vedremo semplicemente delle nuove versioni degli attuali iPhone XS, XS Max e XR. La grande novità dovrebbe essere rappresentata dalla presenza di una tripla fotocamera posteriore sul modello da 6,5 pollici, un po’ come già visto sui dispositivi Huawei.

Il terzo sensore sarà molto probabilmente un grandangolo, mentre il design generale dovrebbe rimanere pressoché immutato. Una scelta per certi versi rischiosa considerando i risultati ottenuti dagli iPhone nell’ultimo trimestre del 2018 (il primo trimestre fiscale 2019 per Apple), anche perché Samsung e Huawei sono intenzionate a svelare il proprio smartphone pieghevole – con tanto di supporto al 5G – già a febbraio, a margine del Mobile World Congress.

In ogni caso, Apple sembra intenzionata a riservare le novità più importanti al 2020. Secondo Bloomberg gli iPhone del prossimo anno potranno contare su un sistema simile al Face ID, posizionato però sul retro. L’azienda di Cupertino opterà per uno scanner laser, in grado di scansionare gli oggetti in 3D fino a 4,5 metri di distanza. La logica dunque sarà quella di puntare tutto sulla realtà aumentata, soprattutto nell’ottica dell’intrattenimento.

Non solo, ma gli iPhone 2020 potranno anche contare sul supporto al 5G, coerentemente con le tempistiche comunicate da Intel in merito alla produzione del proprio modem per smartphone in grado di interfacciarsi con il nuovo standard di rete. Del resto, la diatriba legale tra Qualcomm e Apple ha di fatto tagliato fuori l’azienda di Cupertino dalla corsa al 5G già nel 2019.

Vedremo se questa strategia consentirà ad Apple di incrementare nuovamente le vendite di iPhone nel 2019. Non è escluso che l’azienda di Cupertino possa anche decidere di abbassare i prezzi con l’obiettivo di poter competere in maniera più efficace con i concorrenti cinesi. Ne sapremo di più nei prossimi mesi, con il solito Keynote di presentazione che, salvo stravolgimenti, si terrà come sempre a settembre.

iPhone Xr, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile sullo store ufficiale a partire da 889 euro. Lo trovate a questo link.