Android

Xiaomi pensa a uno smartphone pieghevole in stile Galaxy Z Flip

Se ne parla da tanto tempo. Sembrano esserci pochi dubbi ormai sulla notizia che vede Xiaomi impegnata nello sviluppo di uno smartphone pieghevole. In fondo, ha già cominciato a muovere i primi passi con Mi Mix Alpha anche – se in realtà – in questo caso non si tratta di un vero e proprio display flessibile. Nuove indiscrezioni provenienti dalla Corea suggeriscono che il produttore cinese sia al lavoro per lo sviluppo di uno smartphone pieghevole in stile Galaxy Z Flip.

A differenza del primo Galaxy Fold, il secondo dispositivo flessibile del colosso di Seul si piega sull’asse verticale tramite una chiusura che potremmo definire a conchiglia (inaugurata da Motorola RAZR). Secondo quanto riportato da ZDNet Korea che cita fonti interne, Xiaomi avrebbe chiesto a Samsung Display di inviare il display OLED Ultra Thin Glass di Galaxy Z Flip.

Galaxy Z Flip

Al vaglio ci sarebbe anche la soluzione proposta da LG Display. Tra i produttori di display flessibili ci sarebbero anche BOE e CSOT anche se – sempre secondo le stesse fonti – questi sarebbero stati considerati di qualità inferiore rispetto allo schermo prodotto da Samsung. Per questo, Xiaomi sembrerebbe intenzionata a scegliere quello del Galaxy Z Flip.

La produzione in serie dello smartphone pieghevole dell’azienda di Lei Jun dovrebbe partire nella seconda metà del 2020. Possiamo aspettarci, dunque, un ipotetico arrivo nella prima parte del 2021. Nonostante la falsa partenza dei dispositivi pieghevoli e la tecnologia ancora probabilmente prematura, i vari marchi sembrano puntare molto su questa nuova tipologia di prodotti che potrebbe pian piano farsi strada nel panorama smartphone.

Redmi Note 9S è disponibile all’acquisto su Amazon a 229 euro. Lo trovate a questo link.