Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Addio Wii, Nintendo blocca la produzione in tutto il mondo

Nintendo ha deciso di fermare la produzione di Wii, il dispositivo più venduto nell'ultima generazione di console.

Nintendo ha chiuso definitivamente il capitolo Wii, interrompendo la produzione della celebre console che ha conquistato tutto il mondo con i suoi strani e innovativi (almeno per l'epoca) controller.

L'azienda giapponese ha comunicato la notizia a tutti gli appassionati tramite un breve messaggio comparso sul sito ufficiale di Nintendo Japan, ma la sospensione della produzione di Wii era già stata anticipata all'inizio di ottobre, senza tuttavia rivelare una data specifica.

In molti sospettano che questa decisione sia dovuta alla strategia di voler concentrare l'attenzione dei consumatori su una sola console, cioè Wii U. Sotto questo aspetto il tempismo è perfetto, visto che ci stiamo avvicinando alle festività natalizie e al debutto delle console next gen di Sony e Microsoft.

Inoltre Wii U è l'unica delle nuove console totalmente retrocompatibile con quella precedente, per cui con questa mossa potrebbe attirare sulla nuova console anche i giocatori interessati ai vecchi titoli per Wii. Il rovescio della medaglia è causato ovviamente dalle mancate vendite di Wii, che potrebbe dire ancora la sua in alcuni mercati e ad alcune tipologie di giocatori, come i più giovani. Per scoprire se la strategia di Nintendo si rivelerà corretta dovremo aspettare ancora qualche mese.

Nel frattempo non possiamo fare altro che salutare una console che ha regalato numerose ore di divertimento agli appassionati di tutto il mondo, battendo i record della generazione superando i 100 milioni di unità vendute nonostante un'enorme disparità di potenza rispetto a PS3 e Xbox 360.