Giochi PC

Among Us: merita il proprio successo? | Recensione


Among Us – PC
Genere
Party game mistery
Piattaforma
PC, iOS, Android
Sviluppatore
Innersloth
Editore
Innersloth
Data di Uscita
16 novembre 2018

Quella di Among Us non è una storia unica, ma comunque non è delle più comuni. Rilasciato nel 2018, il gioco di Innersloth non ha attirato l’attenzione del pubblico e della critica, rimanendo nascosto nell’infinito flusso di giochi indie rilasciati su Steam. Negli ultimi mesi, però, è diventato uno dei giochi preferiti degli streamer di tutto il mondo: in altre parole, ha ricevuto una pubblicità enorme e il pubblico ha (ri)scoperto questo party game spaziale a tema mistery. Among Us merita, però, il proprio successo? Scopriamolo nella nostra recensione.

Among Us | Recensione

Siamo certi che, a questo punto, tutti voi abbiate sentito nominare almeno un paio di volte Among Us, ma non riteniamo impossibile che una buona fetta non sappia precisamente di che si tratti. Prima di addentrarci nella vera recensione, partiamo quindi dalle basi. Among Us è un gioco online da 4-10 giocatori divisi in “membri dell’equipaggio” e “impostori” (da uno a tre). Gli impostori si possono riconoscere l’un l’altro, mentre i membri dell’equipaggio non hanno idea di quale ruolo ricoprano gli altri giocatori. Se questa descrizione vi fa pensare a Lupus in tabula o giochi simili, non avete sbagliato.

Lo scopo degli impostori è eliminare i membri dell’equipaggio, e viceversa. Gli impostori possono però uccidere direttamente gli altri giocatori, avvicinandosi e premendo un tasto, mentre i membri devono votare chi ritengono sospetto, per toglierlo dal gioco, durante una riunione dell’equipaggio che, di norma, si avvia al ritrovamento di un cadavere.

È questo il momento clou di Among Us: per un tempo limitato è possibile discutere (tramite un chat scritta interna), spiegando dove ci si trovava in un tal momento, con chi eravamo, chi abbiamo visto uscire da una certa stanza e via dicendo. Non sapendo di chi fidarsi, ma sapendo che qualcuno sta per forza mentendo, si deve cercare di intuire chi è l’impostore. Se si è l’impostore, invece, si deve cercare di trovare una vittima da sola, eliminarla e allontanarsi da essa non visto per crearsi un alibi durante il ritrovamento del corpo.

A differenza di un Lupus in tabula, però, i membri dell’equipaggio hanno tutta una serie di obbiettivi sparsi per la mappa (composta da stanze e corridoi). Gli obbiettivi altro non sono che mini-giochi estremamente basilari pensati unicamente per tenerci impegnati una decina di secondi e costringerci a muoverci da una parte all’altra dell’area di gioco. Se tutti i membri dell’equipaggio riescono a portarli a termine, gli impostori perdono.

Di tanto in tanto, inoltre, vi sono dei malfunzionamenti con un conto alla rovescia che devono essere risolti in tempo, pena la sconfitta dell’equipaggio. Inoltre, i giocatori deceduti continuano a giocare sotto forma di fantasma e, pur essendo invisibili, non potendo scrivere in chat e non potendo risolvere i malfunzionamenti, possono comunque portare a termine i propri obbiettivi per aiutare gli alleati in vita.

Among Us

Una partita, a seconda del numero dei giocatori e della loro bravura, ha durata variabile, ma parliamo comunque di 5 minuti o poco più in media, con picchi di 15 minuti nel caso nel quale si sfruttino i tempi di voto fino all’ultimo secondo. In totale ci sono tre mappe, di grandezza e complessità crescente: sono ben realizzate e conoscerle è fondamentale per impostare una tattica (nei panni dell’Impostore) efficace.

A quanto detto dovremmo aggiungere qualche altro dettaglio ludico, ma nel complesso ora sapete come funziona Among Us. A questo punto della recensione, la domanda vera è: diverte?

Among Us è divertente?

Dipende (sì, lo so, risposta facile). Partendo dal presupposto che vi deve interessare il genere, il livello di divertimento dipende dal comportamento degli altri giocatori. Questo è vero per ogni gioco online, ovviamente, ma in Among Us raggiunge probabilmente il suo picco. In termini di gameplay, come spiegato, non si deve fare altro se non andare qui e là per la mappa e risolvere qualche mini-gioco (sono pochissimi e li imparerete a memoria nell’arco di poche partite). Non aspettatevi quindi grandi soddisfazioni con mouse e tastiera alla mano.

Il punto fondamentale è la fase di discussione. Ammettendo che non vi siano barriere linguistiche (o in altre parole che tutti sappiano l’inglese), è necessario che tutti i giocatori abbiano la voglia di scrivere in chat, spiegando i classici dove, chi, quando. Purtroppo non è scontato, come ho scoperto durante le molteplici partite giocate per realizzare questa recensione. Vi sono situazioni durante le quali chi segnala un cadavere non spiega dove l’ha trovato, impedendo a chiunque di imbastire un discorso investigativo sensato. Alcuni non partecipano in alcun modo e votano a caso per “ritornare a giocare”. Altri spammano messaggi in chat (vi è un limite di tempo tra un invio e l’altro, ma è di pochi secondi). Non mancano inoltre le disconnessioni istantanee di chi voleva essere impostore ma non lo è o di chi è stato eliminato e non vuole aspettare che gli altri finiscano la partita.

La verità è che Among Us è un party game che trova il suo apice solo tra amici. Se avete almeno 4-5 altre persone con le quali condividere una sessione (magari sommando giocatori sconosciuti per arrivare alla decina) allora preparatevi a esilaranti partite. Ovviamente è fondamentale sentirsi in cuffia: a voce è molto più comodo poter spiegare cosa è successo e sopratutto ci si tiene compagnia tra un omicidio e l’altro.

Il futuro

In poche parole, quindi, Among Us è potenzialmente divertente (ma non certo vario) con gli sconosciuti, ed esilarante con gli amici (ma comunque non molto vario). Acquistarlo per giocare da soli è una scommessa, ma una scommessa che potete tranquillamente pagare. Su PC (via Steam) il costo è di soli 4 euro, mentre su mobile è gratis (ci sono pubblicità ogni tot match, poche rispetto alla media dei freemium classici).

Inoltre, Innersloth ha confermato di aver cancellato il seguito del gioco, Among Us 2, e di aver deciso di introdurre tutte le novità nel primo capitolo (supponiamo gratuitamente, ma non è stato detto in modo esplicito). Questo significa che con soli quattro euro ottenete un gioco che sarà ufficialmente supportato per parecchio tempo e che, sulla carta, può solo migliorare.

Versione mobile (Android)

Quella che state leggendo è la recensione della versione PC del gioco, ma ho testato anche la versione mobile. La vera differenza è nel sistema di controllo. È possibile usare un thumbstick virtuale per muoversi, oppure scorrere il dito sullo schermo. In entrambi i casi, su schermi piccoli come quelli della maggior parte degli smartphone, è leggermente scomodo muovere il personaggio e azionare i vari oggetti della mappa. Ovviamente mouse e tastiera sono più precisi. Nel complesso Among Us rimane comunque godibile anche su mobile. Il fatto che questa versione sia gratuita, inoltre, permette di provare il gioco, prima di spendere i quattro euro richiesti da Innersloth su computer.

8.0

Among Us – PC


Among Us è un gioco molto semplice, che riprende i canoni di un Lupus in tabula qualunque e li muta per adattarsi alla struttura unica del videogioco. Graficamente basilare, sia dal punto vista artistico che dal punto tecnico, è un prodotto che urla "indie" da ogni poro, ma non per questo è meno divertente se giocato in gruppo. In solitaria, contro sconosciuti online, rischia di perdere un po' di mordente, ma il recente annuncio del supporto a lungo termine e il prezzo veramente basso gli meritano la vostra attenzione e l'acquisto. Se siete in dubbio, sfruttate le versione mobile gratuita per fare delle partite di prova.

Pro

  • In gruppo è estremamente divertente
  • Struttura di gioco semplice e accessibile anche per chi non ha esperienza con i videogiochi
  • Prezzo
  • Supporto a lungo termine promesso dagli sviluppatori

Contro

  • In solitaria contro sconosciuti può essere poco divertente
  • Dovete saper leggere e scrivere in inglese velocemente
  • Su mobile non è comodissimo
8.0