Nintendo Switch

Animal Crossing New Horizons – Happy Home Paradise | Recensione

Animal Crossing New Horizons è stato, per le ragioni più disparate, uno dei fenomeni della “cultura pop” del 2020. Un gioco in grado di modellarsi attorno alle esigenze della sua utenza, rompendo ogni parete che divide la realtà dall’immaginario videoludico e trasformandosi nel mezzo con il quale moltissime persone hanno mantenuto le proprie routine, lavorative e sociali, durante la recente pandemia globale.

Un fenomeno che, come da copione, si è ridimensionato nel corso dei mesi, assestando la sua base di utenti e ritrovando la sua dimensione da “simulatore ” (detto fra molte virgolette) con il quale svagare la mente quotidianamente. Proprio questo ritorno alla sua forma originaria, ha portato Animal Crossing New Horizons a necessitare di nuovi contenuti per mantenere attiva la sua community di giocatori.

L’espansione Happy Home Paradise, assieme al recente update 2.0, vanno ben oltre al semplice soddisfare la “fame di nuovi contenuti” dell’utenza, proponendo un numero di novità così corposo da riuscire a garantire, nuovamente, decine e decine di ore di gioco… ovviamente centellinate quotidianamente come da tradizione per Animal Crossing New Horizons.

Happy Home Paradise

A differenza dell’update 2.0, che ricordiamo essere totalmente gratuito, l’espansione Happy Home Paradise viene venduta al prezzo di 24.99€ e per quanto possa sembrare un prezzo elevato per un contenuto aggiuntivo, vi possiamo garantire che offre talmente tante da fare da poter essere tranquillamente paragonata al gioco base.

Una volta scaricata la nuova espansione, per poter accedere ai contenuti aggiuntivi offerti da Happy Home Paradise basterà aver superato le prime fasi di gioco di Animal Crossing New Horizons. Una volta rimesso piede sulla nostra isola, Tom Nook ci chiederà di passare in aeroporto per presentarci Casimira, la proprietaria di una ditta adibita a realizzare “case vacanza” su un gruppo di incantevoli atolli.

Casimira sta cercando un nuovo aiutante per poter soddisfare un maggior numero di clienti e il nostro protagonista è stato caldamente consigliato da Tom Nook in persona, per diventare il nuovo membro del team della Casimira Vacanze. Una volta accettata la proposta, il nostro avatar potrà recarsi a lavoro ogni volta che ne avrà piacere, affiancando questa professione alle numerose attività già offerte da Animal Crossing New Horizons.

Siete nuovi giocatori di Animal Crossing New Horizons? Allora vi farà comodo la nostra guida completa al gioco.

Happy Home Paradise

Accedere ai contenuti di Happy Home Paradise è molto semplice: basta recarsi in aeroporto e chiedere all’addetto della Dodo Airlines di recarsi a lavoro, per raggiungere l’atollo di Casimira e cominciare a realizzare case per i vari clienti che solcheranno la porta.

Le dinamiche di Happy Home Paradise sono molto semplici: si chiede a Casimira di cominciare a lavorare, ci si cambia e si esce dall’agenzia per parlare con i vari clienti che popolano l’isola. Ognuno di loro avrà un fumetto sulla propria testa che illustrerà brevemente i loro desideri, in modo da comprendere anticipatamente il tema dell’abitazione che si andrà a realizzare.

Una volta ingaggiato il cliente, quest’ultimo illustrerà a Casimira, e al nostro protagonista, quali oggetti vorrebbe nella sua futura casa vacanze, oltre a spiegare il tipo di atmosfera in cui vorrebbe soggiornare durante i suoi momenti di relax. Da quel momento in poi la realizzazione dei desideri del cliente saranno completamente nelle mani del giocatore.

Innanzitutto si dovrà scegliere un’ubicazione per la nuova casa, valutando i vari biomi presenti negli isolotti presenti in Happy Home Paradise. Una volta deciso dove costruire la nuova ubicazione ci si dirigerà in loco con il cliente per fargli visionare la sua nuova proprietà prima di cominciare a metterci mano.

Per personalizzare l’esterno delle abitazioni, così come per arredarne gli interni, si sfrutterà lo stesso sistema utilizzato per arredare la propria casa in Animal Crossing New Horizons, con l’unica differenza che il catalogo di oggetti a disposizione, per quanto molto vasto, sarà limitato al tema richiesto dai vari clienti. L’unico obbligo imposto da Happy Home Designer sarà sempre quello di inserire all’interno delle case almeno i tre oggetti richiesti da ogni cliente ma a esclusione di questa, semplice, limitazione, non ci sarà limite alla fantasia dell’utente.

Così come succedeva nelle sessioni dedicate alla costruzione della propria isola in Animal Crossing New Horizons, anche arredare le case presenti in Happy Home Designer è un’esperienza rilassante, spensierata e in grado di nutrirsi avidamente del tempo a disposizione del giocatore, facendo letteralmente volare il tempo mentre ci si diletta nella realizzazione di abitazioni da sogno.

Una volta concluse le operazioni di arredo e personalizzazione, verrà richiesto al giocatore di scattare una foto del suo operato da inserire nel catalogo digitale della Casimira Vacanze, a cui si avrà accesso in ogni momento attraverso il Nook Phone. Da questa nuova applicazione, inoltre, sarà possibile visitare successivamente ogni cliente servito precedentemente per poter soddisfare eventuali nuovi  bisogni, ricevere regali come premio per i nostri sforzi o liberare le abitazioni una volta che decideranno di trasferirsi.

Considerando che le abitazioni disponibili in Happy Home Paradise sono un numero ben definito, saranno proprio le esigenze addizionali dei vari clienti, così come le loro eventuali trasferte, a rendere pressoché infinita la longevità dell’espansione. Fra clienti che vorranno espandere le proprie abitazioni, quelli che vorranno cambiare stile e quelli che lasceranno vuota la propria casa, si troverà sempre qualcosa da fare una volta attraversato l’uscio della Casimira Vacanze.

Tutte le meccaniche introdotte con Happy Home Paradise, per quanto interessanti e longeve, potrebbero inizialmente sembrare fini a se stesse e sconnesse dalle dinamiche di progressione di Animal Crossing New Horizons. In realtà, però, lavorare per la Casimira Vacanze permetterà al nostro protagonista di guadagnare “Poki” (una nuova valuta introdotta con quest’espansione), i quali potranno essere usati per acquistare tutta una serie di nuovi elementi d’arredo disponibili esclusivamente all’interno di Happy Home Paradise.

Questi nuovi oggetti, una volta acquistati, saranno disponibili all’interno del catalogo di gioco e potranno essere acquistati, e personalizzati, come tutti gli altri elementi d’arredo presenti in Animal Crossing New Horizons. Inoltre, progredendo all’interno di Happy Home Paradise, si potranno sbloccare nuove tecniche di arredamento sfruttabili all’interno del gioco base, che permetteranno di creare tramezze, divisori e gestire in maniera migliore lo spazio all’interno della propria abitazione.

In definitiva, laddove l’update 2.0 di Animal Crossing New Horizons si è prodigato nel sopperire a numerose lacune che erano ancora presenti nel gioco, Happy Home Paradise si adopera nell’offrire quella diversificazione delle dinamiche di gioco in grado di rendere ancora più varia l’esperienza finale, senza snaturarne la sua natura.

Specialmente in congiunzione con l’ultimo update per il gioco base, Happy Home Paradise centra l’obbiettivo di completare New Horizons, andando a offrire un’esperienza finale che si pone come una summa di tutto quello che di buono è stato proposto dalla serie negli ultimi vent’anni. indubbiamente ci sarebbe piaciuto vedere qualche opzione dedicata alla velocizzazione di alcune linee di dialogo ridondanti, o al miglioramento dell’eccessiva prolissità di cui è afflitta la “quality of life” del titolo, ma al netto di quell’agrodolce sensazione data dalla consapevolezza che il titolo non verrà espanso ulteriormente da Nintendo, non possiamo che fare un plauso al lavoro svolto da Nintendo con questa espansione.

Animal Crossing New Horizons: Happy Home Paradise – Nintendo Switch


Happy Home Paradise racchiude tutto quello che ci si aspetta da un'espansione degna di tale nome: longevità, dinamiche di gioco differenti e una serie di elementi che vanno ad affiancare, e completare, l'esperienza offerta dal gioco base. Così come succede con Animal Crossing New Horizons, anche in Happy Home Designer il tempo passa senza accorgersene, mentre si è impegnati a realizzare i desideri dei clienti della Casimira Vacanze. I nuovi complementi d'arredo, e le nuove tecniche di gestione degli interni, riescono ad amalgamarlo all'esperienza originale molto più di quanto possa trasparire dalle prime ore di gioco. Se infine si affianca la mole di contenuti offerti da Happy Home Paradise, al recente update gratuito rilasciato per Animal Crossing New Horizons, quello che ci si ritrova tra le mani è un gioco completamente rielaborato nelle sue dinamiche, in grado di regalare decine e decine di ore di gioco aggiuntive a tutti i giocatori.

Pro

  • Longevo e ricco di cose da fare.
  • Il focus sull'arredamento riesce a intrattenere senza tediare.
  • Le interazioni con New Horizons funzionano come punto di giunzione fra le due tipologie di gioco offerte.

Contro

  • Uno snellimento della prolissità della "Quality Of Life" del titolo, sarebbe stato gradito.