Giochi PC

Cyberpunk 2077, CD Projekt Red chiama i rinforzi: tre studio nel team di sviluppo

Il nome forse è poco conosciuto al grande pubblico ma il team QLOC, unitosi allo sviluppo di Cyberpunk 2077, ha lavorato a numerosi progetti nel corso degli anni realizzando conversioni da una piattaforma all’altra o supportando i team di sviluppo. In passato, ad esempio, lo studio è stato impegnato sulla versione PC di Dark Souls Remastered e Mortal Kombat 11, mentre su Nintendo Switch ha lavorato alle conversioni di Hellblade e Dragon’s Dogma. Insomma, un team di tutto rispetto che si è unito a CD Projekt Red per sviluppare l’atteso (e rinviato) titolo di ambientazione cyberpunk.

Attraverso un messaggio pubblicato sull’account twitter ufficiale, QLOC ha fatto sapere di «stare dando supporto allo sviluppo e alle fasi di test di Cyberpunk 2077». Proprio recentemente il gioco era stato rinviato in maniera clamorosa dalla primavera di quest’anno al 17 settembre. Al di là di un messaggio di CD Projekt Red in cui lo studio ha dichiarato di voler migliorare il titolo, i veri motivi del rinvio non si conoscono. Negli ultimi giorni sono state avanzate varie ipotesi, principalmente quella che riguarda il funzionamento non ancora ottimale sulle console attuali,anche se il lead designer di God of War ha aperto un dibattito a riguardo.

Cyberpunk 2077 Gamescom 2019

Quello di QLOC non è l’unico team esterno, però, a essersi unito al progetto. Secondo l’editore del sito PolskiGamedev.pl Mateusz Witczak, anche i team di Crunching Koalas e Testronic stanno partecipando allo sviluppo di Cyberpunk 2077: anche questi due team sono specializzati in conversioni e nell’affiancamento di altri studi maggiori nei test dei giochi.

Come riporta il sito Game Pressure, alcuni di questi team (di certo QLOC) si stanno occupando anche di realizzare elementi grafici in Cyberpunk 2077 e potrebbero esserci altri studio coinvolti nel progetto. Al momento CD Projekt RED impiega 600-700 sviluppatori, fa notare la testata online, ma anche con questi numeri l’outsorcing sembra essere ormai indispensabile considerata la vastità di gioco promessa da Cyberpunk 2077 e la necessità di rispettare una scadenza sulla quale incombe anche il rilascio delle console di prossima generazione.

In attesa di Cyberpunk 2077, potete anche giocare a The Witcher 3 – Complete Edition su Nintendo Switch: se ve lo siete perso o lo volete rigiocare in questa versione potete comprarlo su Amazon.