PlayStation 4

Final Fantasy 7 Remake, dopo il rinvio bisogna confermare i preordini negli Stati Uniti

Dopo il rinvio di Final Fantasy 7 Remake annunciato nelle settimane scorse, Square Enix adesso sta chiedendo a chi ha preordinato il gioco sul suo negozio ufficiale online di confermare la prenotazione. Al momento queste procedure sono necessarie per il mercato americano e non includono quello europeo. L’account ufficiale del gioco su Twitter ha pubblicato un messaggio per spiegare le ragioni e anche le modalità per potersi assicurare all’uscita, la copia del gioco prenotata.

Square Enix ha spiegato che, dopo il rinvio, chi ha prenotato una copia di Final Fantasy 7 Remake sul negozio americano riceverà una mail con all’interno un link che permette poi di raggiungere una pagina nella quale è possibile confermare il proprio acquisto. La procedura deve essere necessariamente effettuata entro il 28 febbraio, pena la cancellazione del proprio ordine. E la scelta di questa data non è proprio casuale secondo quanto viene riportato nel messaggio di Square Enix.

Final Fantasy VII

Proprio nella giornata del 28 febbraio, infatti, scatteranno in automatico i pagamenti per chi ha deciso di prenotare una copia di Final Fantasy VII Remake. Circa otto giorni prima, Square Enix invierà un’altra mail per chiedere agli utenti di verificare il metodo di pagamento in modo che tutto possa andare a buon fine. Se il primo non andrà a buon fine, altri tentativi verranno effettuati nelle prossime settimane.

La nuova data di uscita fissata per Final Fantasy VII Remake è quella del 10 aprile prossimo. Ancora prima dell’arrivo sul mercato del gioco vero e proprio, arriverà anche la demo del gioco già esaminata dai dataminer che sono riusciti anche a ricavare alcune informazioni sull’intero titolo di Square Enix. Una delle possibili date ipotizzate è quella del 3 marzo prossimo ma si attendono notizie ufficiali in merito.

Final Fantasy VII Remake per PlayStation 4 si può già ordinare anche nella sua versione Deluxe Edition su Amazon.