Giochi PC

Half-Life Hunt Down The Freeman avrà un seguito in VR

Ogni volta che ci si sofferma su una novità riguardante Half-Life cominciamo a tremare e pregare che sia inerente a qualche tipo di sequel. In questo caso parleremo sì di sequel, ma di un gioco fan made, ovvero Hunt Down The Freeman. Pubblicato su Steam il 24 febbraio dello scorso anno impersoneremo il sergente Mitchell, cattivo della serie, membro dell’H.E.C.U.

Il gioco è sostanzialmente una mod di Half-Life 2 abbastanza mediocre e con palesi errori tecnici e di trama, un disastro quasi annunciato insomma che però è venduta a distanza di un anno dalla sua pubblicazione a ben 8 euro. Nonostante tutto gli autori di tale titolo amatoriale, Royal Radius Entertainment, hanno dichiarato che stanno lavorando a un seguito in VR.

A causa di questo gioco, nel lontano febbraio 2019, si era riaccesa la polemica contro Valve. Molti hanno fatto notare come lo studio di Gabe Newell abbia permesso al titolo di uscire sulla loro piattaforma, per giunta a un prezzo abbastanza elevato (infatti, pur costando oggi 8 euro, ai tempi ne chiedeva ben 25). Lo sviluppatore era anche stato accusato di aver utilizzato risorse rubate da altre mod di Half-Life, ma lo stesso creatore ha negato ogni accusa durante una intervista per PC Gamer.

Insomma la situazione non è proprio rosea, le aspettative sono bassissime però si tratta sempre di una esperienza in realtà virtuale ambientato nel mondo di Half-Life. Sarà un caso averla annunciata proprio dopo che Valve stessa ha rivelato al pubblico dello sviluppo di Alyx.? Intanto nei commenti scriveteci cosa ne pensate. Avete provato questa mod? Vi è piaciuta?

Se siete fan di Half-Life vi consigliamo questo gadget a tema a questo indirizzo.