Immagine di Helldivers 2 | Recensione di un successo inaspettato
Recensione

Helldivers 2 | Recensione di un successo inaspettato

Helldivers 2 è il nuovo gioco di Arrowhead, seguito di un titolo isometrico, nonché successo inaspettato sia su PC che su console.

Avatar di Andrea Riviera

a cura di Andrea Riviera

Managing Editor

Helldivers 2 è la grandissima e gradita sorpresa di questo febbraio; un gioco co-op fino a 4 giocatori immediato, fluido e di facile approccio da parte di qualunque giocatore. Un vero e proprio miracolo produttivo, che ci fa ancora sperare nelle produzioni non troppo enormi, ma capaci di intrattenere nella maniera corretta per svariate ore di gioco, il tutto senza mai risultare banale.

Il titolo di Arrowhead non inventa nulla e questo è forse anche il più grande punto di forza. Pone le sue basi in maniera solida, non uscendo mai fuori strada e indirizzando il giocatore in un percorso chiaro e preciso atto unicamente al divertimento nella maniera più semplice possibile. In un mercato dove Sony aveva disperatamente bisogno di un game as a service efficace, il seguito di Helldivers rappresenta senza dubbio un diamante da preservare.

Ma come può un titolo, apparentemente tanto banale nella formula, ad aver avuto un successo così incredibile? Ce lo chiedevamo anche noi prima di giocarlo, ma possiamo assicurarvi che troverete la vostra risposta leggendo le prossime righe.

Libertà. Democrazia. Giustizia.

Ora vi starete chiedendo, quale diamine storia muove questo gioco? Molto semplice: la razza umana, dopo essere uscita vittoriosa dalla precedente guerra galattica, è diventata ancora più super tecnologica, tanto da aver rinominato la Terra... Super Terra. Noi facciamo parte di un secondo gruppo di Helldivers, nati per esplorare la galassia e liberarla da nemici di ogni genere, esportando al contempo il concetto della democrazia... a suon di bombe termonucleari.

No, ovviamente non stiamo scherzando, questo è davvero il plot su cui si erge l'intera produzione. Se siete appassionati di film, noterete certamente qualche somiglianza con il celebre Starship Troopers, il film cult ispirato dal romanzo "Fanteria dello Spazio", e in effetti i riferimenti sono molti: dalla ironia che perversa nel modo di fare dei capi degli Helldivers sino alla presenza della fazione dei Terminidi insettoidi. 

Questa simpatica parodia militare rende l'avventura fresca e simpatica. Non si prende mai sul serio e questo ci riporta un po' al concetto esposto all'inizio della recensione, ovvero che Helldivers 2 è nato per essere un gioco pensato per un unico motivo: divertire senza fronzoli e senza porsi troppe domande sul setting di gioco. Ci sono gli insettoni e i robot, dunque facciamoli a pezzi con tutto quello che abbiamo.

Il servizio garantisce la cittadinanza

A differenza dal videogioco Starship Troopers: Extermination (sì, esiste un titolo online co-op basato sul film che è davvero ben fatto), il gioco di Arrowhead si presenta in terza persona ed è possibile schierarsi sul campo di battaglia insieme ad altri tre amici.

Ogni giocatore ha un suo incrociatore con il proprio nome personale, pensato per essere un hub per organizzare le missioni, potenziare gli armamenti e personalizzarsi. 

Ci sono svariate scelte di difficoltà (che incidono anche su tipologia di nemici e numero) e soprattutto una vasta quantità di missioni, tutte diverse tra loro. Sono presenti sfide immediate come la necessità di resistere per un periodo più o meno lungo in una specifica zona, oppure liberare dei nidi a suon di bombe o impostare il lancio di missili termonucleari. Sicuramente sul lungo periodo molte di queste attività vi potrebbero risultare ripetitive, ma il vero divertimento è il viaggio e non il traguardo.

Grazie al fuoco amico, alla fisica ben sviluppata (anche grazie ad animazioni credibili) e alle mille abilità che è possibile sfruttare, le risate sono assicurate. Capita di colpire per sbaglio un alleato con il mortaio, oppure di ritrovarsi improvvisante dinanzi a un insetto gigante, o ancora ritrovarsi inseguiti da un'orda di robot pericolosissima. Avrete capito che, nonostante il gioco permetta di giocare da soli, la sua vera forza è orientata al collaborare con gli altri per riuscire a scamparla.

Vi abbiamo accennato poc'anzi delle abilità, queste vengono chiamate Strategemmi e sono delle richieste che provengono proprio dall'incrociatore personale. Gli Stratagemmi posso essere di varia natura: torrette di supporto, bombardamenti, armi speciali e quant'altro. Durante la partita sono praticamente infiniti e hanno un tempo di cooldown tra un utilizzo e l'altro, con l'impossibilità di sfruttarli solo nel momento in cui il tempo limite della partita finisce, (solitamente intorno ai 30/40 minuti). La cosa migliore da fare è certamente quello di svignarsela prima che il tempo finisca, con la conseguente fuga del nostro incrociatore, poiché tra i diversi Stratagemmi che possono portare durante la partita, uno di questi ci permette di rinascere sul campo di battaglia.

La peculiarità è che per lanciare queste abilità è necessario eseguire una combinazioni di tasti sul D-PAD. Questo, insieme al fatto che i caricatori dell'arma vengono persi completamente se ricarichiamo le munizioni a metà, mettono il giocatori dinanzi a dei combattimenti che sembrano sulla carta arcade, ma che in realtà offrono diverse combinazioni strategiche davvero molto interessanti, quasi sorprendenti.

Ovviamente le partite non richiedono solo il disinfestare due settori della galassia da robot e insetti, c'è anche tutta una componente esplorativa essenziale per trovare risorse rare da sfruttare poi per sbloccare alcuni potenziamenti del nostro incrociatore. Ragion per cui correre agli obbiettivi e basta non è mai le scelta migliore.

Il fatto che Helldivers 2 sia immediato nella formula, offrendo al contempo un sistema di combattimenti estremamente soddisfacente, rende il tutto più assuefacente, tanto da far rimanere attaccati allo schermo per diverse ore senza stancare: esportare la democrazia non è mai stato così bello.

Oltre a questo è da premiare anche il business model applicato al titolo. Non solo Helldivers 2 non è venduto a prezzo pieno, ponendosi a soli 39,99 euro, ma presenta anche un battle pass davvero molto interessante. Chi dovesse decidere di non spendere 10 euro, è importante che sappia che è possibile riuscire a ottenere comunque il pass grazie ai crediti in-game, semplicemente giocando. Non è immediato, ma è bello sapere che l'idea dietro abbastanza sostenibile anche per chi non vuole spendere necessariamente giochi.

Certo, permettere di sbloccare le armi sul pass potrebbe infastidire qualcuno, ma essendo una produzione co-op PvE non vediamo quale sia il problema nel suo complesso.

Volete saperne di più?

Il punto debole di Helldivers 2 è forse il comparto visivo, almeno su PS5. Il team non è enorme ed è evidente che hanno ancora bisogno di un po' di esperienza per garantire un impatto estetico di notevole fattura, dopotutto il gioco è un doppia A e quindi con valori ben lontani dai classici kolossal Sony. 

Non dovete fraintendere, ovviamente, Helldivers 2 non si presenta male nel suo complesso, garantendo comunque alcuni scorci interessanti e una fluidità importante a 60fps, oltre a imporre su schermo una quantità di nemici ed effetti particellari di notevole numero, soprattutto durante le grandi battaglie.

Si poteva, però, fare un lavoro migliore per quanto concerne la risoluzione, impostata standard sul Full HD e con una framerate solido a 60fps, ma soprattutto ci aspettavamo un filtro anti-aliasing migliore. Quest'ultimo è disattivato di default, ma anche attivandolo non abbiamo rilevato grossi miglioramenti, offrendo quella classica sensazione visiva di contorni seghettati e poca chiarezza.

Il gioco offre anche una modalità Qualità fissa a 30fps, ma non è convincente, perché rende il gameplay più legnoso e a ogni modo non rende l'esperienza visiva così incredibile da giustificarne l'utilizzo. 

Splendido, però, il lavoro sull'audio. Il suono dei fucili e l'effetto delle bombe ed esplosioni è straordinario, dando vita a scontri davvero spettacolare grazie all'audio 3D. Con un bel paio di cuffie, sembrerà davvero di rivivere il film di Starship Troopers. 

 

Voto Recensione di Helldivers 2


8.5

Voto Finale

Il Verdetto di Tom's Hardware

Pro

  • Shooting molto soddisfacente

  • Stratificato nelle meccaniche e progressione eccellente

  • Estremamente divertente in co-op

Contro

  • Su PS5 soffre un po' a livello visivo

  • Poca varietà di nemici al lancio

Commento

Helldivers 2 non rivoluziona nulla, ma si presenta come una produzione a fuoco che sa benissimo cosa vuole ottenere. Dal gameplay soddisfacente a una progressione ben delineata, il nuovo gioco di Arrowhead ha centrato pienamente l'obbiettivo, regalando ai giocatori un'esperienza co-op solida e divertente, non esente da difetti, ma potenzialmente capace di divenire uno dei massimi esponenti nel genere, al netto di avere un supporto duraturo e di qualità nel corso dei prossimi anni. 

Informazioni sul prodotto

Immagine di Helldivers 2 - PS5

Helldivers 2 - PS5