Nintendo Switch

Metroid Prime 4: assunti nuovi veterani dell’industria, lo sviluppo procede?

Metroid Prime 4 è probabilmente uno dei titoli più attesi dai fan Nintendo, ma purtroppo ancora non ne sappiamo praticamente nulla. Il team di sviluppo, Retro Studios, è attualmente al lavoro sul progetto e, ora, ha assunto nuovi veterani dell’industria, ovvero Mark Capers e James Beech.

Mark Capers ha precedentemente lavorato come designer per Epic Mickey e il suo seguito: vari membri di Junction Point, sviluppatore dei due titoli appena citati, sono parte del team di Metroid Prime 4, quindi per lui sarà un po’ come “tornare a casa”. Capers era precedentemente membro di Playful Studios che, però, ha da poco annunciato di voler ridurre il proprio staff, in vista di un passaggio a un nuovo modello di produzione.

Metroid Fusion

James Beech, invece, ha lavorato come designer per molteplici titoli di un certo livello: parliamo di Crysis 3, DC Universe Online ed Eternal Darkness 2. Sia Beech che Capers ricopriranno il ruolo di designer ambientali all’interno di Retro Studios durante la produzione di Metroid Prime 4.

Vi ricordiamo che Retro Studios ha preso in mano il progetto dopo una serie di problemi dell’originale sviluppatore (mai svelato). Il team, da allora, è alla costante ricerca di nuovo personale e ha aggiunto regolarmente nuovi membri, come l’art director Jhony Ljungstedt (Mirror’s Edge Catalyst, Battlefield 5) e il lead character artist Kyle Hefley (Halo). Inoltre, circa metà dei dipendenti a tempo pieno che hanno lavorato a Metroid Prime 3 sono rimasti all’interno di Retro Studios, almeno secondo i dati raccolti ad agosto 2019.

Chiaramente Metroid Prime 4 è un progetto di primaria importanza per Nintendo e Retro Studios sta rinforzando le proprie fila per produrre il gioco. Speriamo solo che non manchi troppo al completamento o, perlomeno, al rilascio di un primo trailer.

Potremo giocare a Metroid Prime 4 su Nintendo Switch: potete acquistare già ora la console su Amazon, precisamente a questo indirizzo.