Tom's Hardware Italia
Game Division

Microsoft si concentrerà sempre di più sui servizi gaming

Il futuro è sui servizi e sullo streaming: Xbox Live, Xbox Game Pass e Project xCloud saranno la chiave?

Come riportato da GeekWire, Microsoft ha tenuto un tour nella sua sede, a Redmond. Per l’occasione, la società ha parlato del futuro di Xbox e del lato gaming della compagnia. Uno dei punti chiave è stato “2 miliardi”, ovvero il numero di videogiocatori stimati da Microsoft: un numero elevato che supera enormemente quello del pubblico interessato alla console.

Ci sono un gran numero di mercati nel mondo dove le console non sono una parte della quotidianità” ha affermato Kareem Choudhry, vice presidente della divisione gaming cloud di Microsoft. Il focus della sezione videogame si sta quindi spostando maggiormente verso i servizi, in accordo con la strategia dell’intera Microsoft la quale vuole raggiungere un pubblico sempre più ampio, indipendentemente dai device utilizzati.

In questo senso, pare che Microsoft rivelerà l’ampliamento dei servizi Xbox Live anche a iOS, Android e Nintendo Switch: l’annuncio dovrebbe avvenire alla GDC (18-22 marzo), secondo i rumor. Lo stesso dovrebbe avvenire con l’Xbox Game Pass. A questo proposito si è espresso Phil Spencer, capo della divisione gaming:

Vogliamo portare Game Pass su ogni device sul quale sia possibile giocare. Non solo perché si tratta del nostro modello di business, ma anche perché tale modello permette alle persone di trovare e giocare videogame che non avrebbero altrimenti giocato.Puntare quindi a servizi di questo tipo non cannibalizzerebbe le vendite console e non danneggerebbe i risultati finanziari, secondo Microsoft: al contrario, aiuterebbe molti sviluppatori a trovare un pubblico che altrimenti sarebbe diffidente verso i loro prodotti, non volendo spendere 60-70 euro “sulla fiducia”.

Non guadagni in questo modo” ha detto Spencer, parlando delle console, “Il vero mercato è nella vendita dei giochi […] Se ti apri, più spesso le persone possono giocare e apprezzare questa forma d’arte. Ciò aumenta il volume d’affari totale.” A dimostrazione di questo fatto ci sono i numeri segnati nel 2018: il ricavo delle vendite software e dei servizi è aumentato del 32% rispetto al 2017.

Questo non significa che Microsoft abbia intenzione di abbandonare il mercato console: i più recenti rumor parlano di due console, di costo e prestazioni differenti, in sviluppo. La compagnia è comunque focalizzata sui servizi, sull’ampliamento del proprio mercato e sulla tecnologia streaming: xCloud sembrerebbe fondamentale per il supporto del Game Pass; riprodurre giochi Xbox One su Switch o su mobile non sarebbe possibile se non tramite streaming. Diteci, cosa ne pensate del futuro che si sta prospettando?

Per ora, potete giocare a tutto il catalogo Game Pass su Xbox One.