Guida all'acquisto

Migliori volanti gaming (aprile 2024)

Quali sono i migliori volanti da gaming per i racing game? Ve lo raccontiamo in questo articolo, dividendoli per categoria.

1
Con Direct Drive
Immagine di Thrustmaster T818

Thrustmaster T818

Volante da gaming di tipo Direct Drive, per un Force Feedback senza compromessi, capace di sviluppare una coppia costante fino a 10 N⋅m.
2
Perfetto per Xbox
Immagine di Thrustmaster TS-XW

Thrustmaster TS-XW

Volante da gaming in scala 1:1 della controparte reale Sparco P310 Competition. Incorpora un sistema a ingranaggi e doppia cinghia.
3
Perfetto per PlayStation
Immagine di Logitech G923

Logitech G923

Erede del popolarissimo Logitech G29, il G923 migliora il force feedback tramite la tecnologia TRUEFORCE, mantenendo intatti i vantaggi del precedessore.
4
Perfetto per iniziare
Immagine di Thrustmaster T128

Thrustmaster T128

Volante da gaming entry level, compatibile con Xbox e PC. Possiede un discreto Force Feedback e una pedaliera dotata di pedali magnetici.
Avatar di Dario De Vita

a cura di Dario De Vita

Editor

Se vi piacciono i giochi di corse, vorrete sicuramente che le vostre prestazioni alla guida siano al top, battendo quanto più avversari possibili. In questo caso, il talento non basta per vincere le partite, ma serve l'aiuto di una periferica che vi consenta di guidare in maniera più precisa e che vi faccia percepire tutte le sensazioni dell'asfalto. I volanti da gaming sono la soluzione e in questo articolo riporteremo i migliori che potete acquistare oggi sul mercato, tenendo in considerazione sia modelli entry level che di fascia alta.

Come detto, un buon volante da gaming è indispensabile per rendere più realistiche le sensazioni di guida, che si traducono poi in tempi sul giro più bassi, a prescindere se si gioca a un titolo arcade come Forza Horizon o a un simulatore come Assetto Corsa. Quello in questione è un settore molto tecnico e complesso, ma con l'avvento degli eSport e con volanti da gaming sempre più sofisticati, il simracing ha acquisito molto più interesse da parte del pubblico, da creare persino programmi televisivi dedicati per la visione in diretta delle gare più importanti.

Ogni volante da gaming viene abbinato a una pedaliera, che in alcuni casi può essere acquistata separatamente, ma in questo articolo ci occuperemo soltanto dei set completi, ossia quelli che vi permetteranno subito di provare nuove esperienze di guida. Come anticipato, daremo priorità non solo ai migliori in assoluto, ma rilasceremo consigli mirati a seconda della vostra esperienza nel settore. Un neofita, ad esempio, dovrà iniziare con un volante semplice da capire, onde evitare che si senta sopraffatto dalle molte funzioni e impostazioni avanzate che potrebbero risultare complesse da gestire, spingendolo magari a riutilizzare di nuovo il pad o la tastiera.

La maggior parte dei volanti da gaming può essere acquistata sui principali e-commerce, i cui link li trovate in calce a ogni prodotto consigliato, così come un estratto delle caratteristiche tecniche. Se volete approfondire ogni aspetto di un modello, vi invitiamo a dare un'occhiata alle rispettive pagine, in modo che possiate prendere una decisione informata sull'acquisto e portare il divertimento dei videogiochi racing a un livello successivo.

Come scegliere un volante da gaming

I volanti da gaming, come vedremo anche nei successivi paragrafi, sono delle periferiche molto complesse che riescono a migliorare l'esperienza di gioco, aumentandone il senso di immersione. In titoli come Gran Turismo o Assetto Corsa Competizione, ad esempio, le sensazioni restituite da un buon volante sono eccezionali. Dunque, complessità a parte, di pregi ce ne sono moltissimi, per cui seguiteci nei successivi paragrafi che vi spieghiamo alcune informazioni da tenere a mente.

Che tipologie di volanti gaming esistono?

Nonostante a prima vista possano sembrare simili nella tecnologia impiegata, i volanti da gioco si differenziano principalmente in due tipologie di tecnologie, ognuna posizionata in fasce di prezzo completamente differenti. La prima e più diffusa tecnologia si basa su metodologie relativamente semplici per replicare un force feedback che sia il più realistico possibile. Questi metodi, solitamente basati su sistemi a cinghia, sono preferiti per mantenere bassi i costi di produzione.

Tuttavia, questo compromesso sulla tecnologia si riflette sulla qualità complessiva del volante e sulle sensazioni di guida offerte. In particolare, situazioni come salire su cordoli o guidare su superfici sporche della pista possono risultare poco realistiche, con questi volanti che tendono a simulare tali scenari attraverso semplici vibrazioni emanate dai componenti interni della base del volante e trasferite alla corona, la parte che i giocatori impugnano durante la guida. Marchi come Thrustmaster e Fanatec hanno sviluppato modelli di fascia media in grado di mitigare alcuni dei difetti di questo sistema a cinghia, migliorando, ad esempio, eventuali zone morte al centro del volante, che erano una problematica comune in modelli Logitech del passato. Le limitazioni di questa tecnologia vengono superate dai volanti dotati della tecnologia Direct Drive, che esamineremo meglio nel prossimo paragrafo.

Cos’è il Direct Drive?

Appartenenti alla fascia alta del mercato e non sempre di facile reperibilità, i volanti Direct Drive offrono una risposta immediata agli impulsi e una potenza in Newton-metro molto superiore. Ciò si traduce in un'esperienza di guida estremamente realistica, paragonabile a quella di una vera auto da corsa. Tuttavia, per sfruttare appieno le potenzialità di questi volanti, è necessario utilizzare giochi di guida concepiti per la simulazione, come l'acclamato Assetto Corsa Competizione. Anche se possono essere utilizzati con titoli più arcade, i vantaggi della tecnologia Direct Drive non sempre emergono completamente a causa della natura meno realistica di tali giochi.

Ma come funzionano i volanti Direct Drive, come ad esempio il Thrustmaster T818? In sostanza, eliminano la necessità di trasmissioni complesse, offrendo una connessione diretta tra il motore del volante e l'asse di sterzata. Questo significa che la forza generata dal motore viene trasmessa direttamente alla corona del volante senza intermediazioni, garantendo una risposta più rapida e precisa agli input del conducente. Grazie a questa caratteristica, sono in grado di adattarsi dinamicamente alle condizioni di guida, fornendo un feedback più accurato in situazioni come curve, frenate o accelerazioni.

Con un volante da gaming miglioro i tempi sul giro?

Questa è una delle domande più comuni tra i neofiti del mondo dei videogiochi. La risposta è affermativa, poiché un volante offre una precisione superiore negli angoli di sterzata, così come nella gestione dell'acceleratore e del freno. Tuttavia, nelle prime fasi, l'esperienza di guida potrebbe risultare non ottimale. Ciò è principalmente dovuto al passaggio da un controller tradizionale, come un gamepad, che, sebbene consenta di giocare ai titoli di corse, non è ideale per un'esperienza di guida realistica.

Il miglioramento effettivo dei tempi sul giro dipenderà comunque anche dalle proprie abilità personali. Non tutti sono abili nei giochi di corse, e anche se si investe in un volante di alta qualità, non è garantito che si noteranno miglioramenti significativi se ci sono alla base problemi di guida, come errori continui nelle traiettorie o collisioni costanti con le barriere. In questi casi, un volante da gaming può offrire solo un aiuto limitato, e il consiglio è di adottare un approccio diverso al gioco, cercando di identificare e correggere gli errori di guida.

La pedaliera è fondamentale?

La presenza di una pedaliera è essenziale quando si tratta di volanti da gaming. Nonostante alcuni modelli siano commercializzati senza di essa, la pedaliera contribuisce a migliorare l'esperienza di guida rispetto all'utilizzo di un pad. In alcuni casi, un volante potrebbe persino non funzionare senza la sua pedaliera dedicata, che non necessariamente deve essere dello stesso marchio. Alcuni modelli sono infatti progettati con la versatilità in mente, consentendo agli utenti di combinare una pedaliera di un brand diverso rispetto a quello del volante.

La maggior parte delle pedalate dispone di due pedali, uno per l'accelerazione e uno per il freno, riflettendo la configurazione comune delle vetture da corsa che utilizzano il cambio al volante senza la necessità di una pedaliera per la frizione. Tuttavia, l'inclusione di un pedale per la frizione può aumentare il realismo complessivo dell'esperienza di guida, soprattutto se si opta per un cambio separato.

Posso abbinare un cambio ad H a un volante da gaming?

Iniziamo col spiegare, per i neofiti della simulazione di guida, cos'è un cambio ad H. Si tratta sostanzialmente di un tipo di leva del cambio che deve il suo nome alla disposizione delle marce, che ricorda la forma della lettera "H". Nei veicoli dotati di cambio manuale, il conducente deve spostare la leva in posizioni diverse per selezionare le varie marce. Un cambio ad H richiede quindi che il conducente sposti la leva seguendo percorsi specifici che simulano il movimento richiesto per ingaggiare le diverse marce in un vero veicolo con trasmissione manuale.

Ora, per quanto riguarda l'abbinamento di un cambio ad H a un volante da gaming, sì, è possibile farlo e rappresenta un'aggiunta molto popolare per gli appassionati di simulazione di guida che cercano un'esperienza più immersiva e realistica. Tuttavia, non tutti i volanti da gaming sono pensati per essere abbinati a questa periferica extra, pertanto vi consigliamo, se cercate questo tipo di esperienza di guida, di verificare che il modello di vostro interesse sia compatibile con un cambio ad H prima di procedere con l'acquisto. 

I volanti gaming necessitano di driver per funzionare?

Al pari di altre periferiche dedicate al gaming e non solo, i volanti richiedono l'installazione di driver specifici per essere riconosciuti dal PC e operare in maniera ottimale. Contrariamente a quanto accade con dispositivi plug & play, che sono subito pronti all'uso una volta collegati, i volanti da corsa necessitano di software dedicati.

Questi ultimi consentono agli utenti di personalizzare un'ampia gamma di impostazioni, che vanno dalla regolazione dell'intensità del Force Feedback fino alla calibrazione più dettagliata di funzionalità specifiche, come il limite di rotazione del volante. A tal riguardo, è importante notare che, sebbene la maggior parte dei volanti sia progettata per emulare una rotazione tipica di 900°, simile a quella di un volante reale, mediante l'utilizzo di software dedicato è possibile limitare tale rotazione. Questa funzionalità si rivela utile quando si guida un veicolo che non necessita di un ampio angolo di sterzo, offrendo così un'esperienza di guida più realistica e su misura.

Un volante funziona con tutti i giochi di guida?

Nonostante sia un fenomeno piuttosto raro, esistono casi in cui alcuni giochi di guida potrebbero non essere compatibili con volanti, limitando il supporto a tastiera e controller. Inoltre, è importante considerare come gli sviluppatori hanno ottimizzato il gioco per specifici modelli di volanti. In alcuni giochi fortemente orientati alla simulazione, come Assetto Corsa, si può notare che le ottimizzazioni per il Force Feedback sono state progettate tenendo in mente modelli particolari di volanti. Questo significa che, nonostante tecnicamente ogni volante potrebbe essere capace di trasmettere un'esperienza di guida realistica, solo alcuni modelli potrebbero effettivamente offrire la piena gamma di sensazioni desiderate. Questa differenziazione può essere influenzata anche da partnership specifiche tra gli sviluppatori di giochi e i produttori di volanti.

Necessito di una postazione di guida per montare il volante?

Una postazione di guida rappresenta senza dubbio la soluzione ideale per chi desidera sperimentare il massimo del realismo e del comfort utilizzando il proprio volante e pedaliera. Questa garantisce la stabilità delle periferiche anche nelle fasi di gioco più intense, offrendo un'esperienza di guida senza precedenti. 

Nonostante i suoi indiscutibili vantaggi, l'installazione di una postazione di guida richiede uno spazio adeguato, che potrebbe non essere disponibile per tutti. Fortunatamente, questo non preclude la possibilità di godere di un'esperienza di guida immersiva. Per coloro che dispongono di spazio limitato, un'alternativa valida è rappresentata dall'ancoraggio del volante a una scrivania robusta, che può fornire una solida base di supporto.

Per quanto riguarda la pedaliera, è essenziale garantirne la stabilità per evitare spostamenti indesiderati durante le fasi critiche come le frenate, che potrebbero compromettere la precisione della guida. Si suggerisce quindi di posizionarla in prossimità di una parete o di utilizzare un supporto stabile alle sue spalle, al fine di mantenere l'efficacia del feedback e garantire la massima reattività nelle manovre.

Com'è fatto un volante da gaming?

Al centro dell'attenzione troviamo la corona del volante, che può assumere forme diverse: dalla classica forma rotonda, che ricorda il volante delle auto di tutti i giorni, fino a quella rettangolare, ispirata ai bolidi di Formula 1. La scelta tra questi due stili dipende in gran parte dalle preferenze personali del giocatore e dal tipo di simulazione di guida che predilige. Per esempio, chi si dedica a giochi come F1 di Codemasters potrebbe trovare più soddisfacente e realistica l'esperienza di guida con un volante ispirato alla Formula 1.

Dietro alla corona si trova il cuore tecnologico del volante, la base, le cui dimensioni possono variare in base al modello. Questa ospita i meccanismi essenziali per il funzionamento del Force Feedback, un sistema che riproduce fedelmente le sensazioni di guida, come le vibrazioni e gli altri effetti fisici che si verificano nell'interazione tra veicolo e terreno nel mondo virtuale. Per quanto riguarda i materiali, la scelta per la fabbricazione spazia ampiamente: dalla plastica, materiale più comune e accessibile, fino a opzioni più raffinate e piacevoli al tatto come la pelle o l'alcantara, offrendo così un'esperienza di guida più coinvolgente e confortevole.

Con quali piattaforme è compatibile un volante da gaming?

La maggior parte dei volanti da gaming, se non tutti, è compatibile con i PC Windows, una piattaforma universalmente supportata. Per quanto riguarda le console, tuttavia, la situazione diventa più specifica e varia in base al modello. Non è raro che un volante sia progettato per funzionare esclusivamente con Xbox o PlayStation, piuttosto che con entrambe. Pertanto, durante l'acquisto è cruciale verificare la compatibilità per evitare incompatibilità.

Alcuni produttori, come Logitech, offrono modelli specifici per ciascuna console. Ad esempio, un modello di volante popolare potrebbe essere disponibile in versione Xbox e una versione PlayStation. Sebbene esteticamente identici, le differenze tecniche interne determinano la compatibilità con le varie piattaforme.

Ad ogni modo, i principali produttori nel campo dei volanti da gaming, tra cui Logitech, Thrustmaster e Fanatec, si adattano oggi alle diverse esigenze del mercato, proponendo prodotti versatili che coprono un ampio spettro di compatibilità. 

Quanto spendere per un volante da gaming?

Se siete nuovi nel mondo dei volanti da gaming, vi suggeriamo di avvicinarvi gradualmente. Non è necessario investire subito in una periferica che costi diverse centinaia di euro. Tuttavia, è altrettanto importante evitare i modelli troppo economici. Questi ultimi, infatti, spesso non includono il Force Feedback, una caratteristica essenziale per un'esperienza di guida realistica, e possono presentare problemi di compatibilità con alcuni giochi di corse.

Attualmente, il mercato offre opzioni valide a partire da circa 150€. Con questa cifra, potete acquistare un volante con pedaliera che, pur essendo di livello base, offre un'esperienza di guida sufficientemente immersiva per cominciare. Se scoprite di apprezzare questa tipologia di gioco, potete considerare successivamente l'acquisto di un modello più sofisticato, tenendo sempre conto delle vostre possibilità economiche. I volanti di fascia alta, specialmente quelli dotati di tecnologia Direct Drive, possono infatti raggiungere e superare facilmente i 1.000 euro

Dove si acquistano i volanti da gaming?

I modelli più popolari, soprattutto quelli prodotti da marchi come Logitech e Thrustmaster, sono facilmente reperibili sia nei negozi fisici di elettronica, come Mediaworld e Unieuro, sia sui loro siti web. Tuttavia, per alcuni modelli più esclusivi, potrebbe essere necessario visitare direttamente gli store online ufficiali dei produttori. Questo è particolarmente vero per i prodotti Fanatec, noti per essere meno accessibili su piattaforme mainstream come Amazon ed eBay. Fanatec si rivolge infatti a un pubblico di nicchia con prodotti di alta gamma, ideali per gli appassionati di simulazioni di corse automobilistiche che cercano un'esperienza estremamente dettagliata e immersiva. 

1. Thrustmaster T818

Immagine di Thrustmaster T818

Con Direct Drive

Volante da gaming di tipo Direct Drive, per un Force Feedback senza compromessi, capace di sviluppare una coppia costante fino a 10 N⋅m.
  • Simulazione di guida al top , Replica in scala 1:1 , Compatibile con diverse corone
  • Prezzo

Se siete esigenti e volete sentirvi dei veri e propri piloti, i volanti da gaming con tecnologia direct drive sono il meglio disponibile in commercio. Un tempo questi modelli venivano realizzati solo da produttori sconosciuti al grande pubblico e, di conseguenza, erano difficili da acquistare. Oggi anche aziende come Logitech e Thrustmaster hanno deciso di produrre volanti di questa tipologia e dal costo elevato. Il T818 di Thrustmaster è tra i migliori. La potenza garantita dalla tecnologia direct drive fa sì che questo modello sviluppi una coppia costante fino a 10 N⋅m senza alcuna saturazione, che si traduce in una guida precisissima e fedele alla realtà. Con la corona Ferrari SF1000, che replica in maniera maniacale ogni pulsante della controparte reale, avrete poi un coinvolgimento ancora maggiore alla guida. Volendo potrete anche sostituirla con un altro modello della gamma Thrustmaster, qualora preferiate un volante in stile GT piuttosto che uno in stile Formula 1. La pedaliera non è inclusa, ma è una normalità quando si tratta di periferiche di questa tipologia. Vale la pena sottolineare, infine, che questo volante sarà sprecato per i titoli arcade, poiché solitamente quest'ultimi non sono ottimizzati per rispondere ai tantissimi effetti simulabili da volanti di questo livello, ed ecco perché suggeriamo l'acquisto solo se siete soliti giocare a titoli come Assetto Corsa, iRacing, Automobilista e rFactor. 

2. Thrustmaster TS-XW

Immagine di Thrustmaster TS-XW

Perfetto per Xbox

Volante da gaming in scala 1:1 della controparte reale Sparco P310 Competition. Incorpora un sistema a ingranaggi e doppia cinghia.
  • Force Feedback potente , Corona e pedaliera personalizzabili , Replica di un volante vero

Se cercate il realismo, il Thrustmaster TS-XW è tra i migliori volanti della categoria, in particolare per chi è disposto a spendere oltre 500 euro. Il motore che gestisce il force feedback è molto potente e vanta sistemi che permettono al giocatore di sentirsi come se stesse guidando un'auto vera, tra cui un sistema a ingranaggi e doppia cinghia e l’asse dello sterzo montato su cuscinetti a sfera in metallo. Avendo un motore brushless da 40W, il volante necessita di essere raffreddato, ma non è una cosa di cui dovrete preoccuparvi, poiché ci penserà il sistema di raffreddamento integrato a garantire costanti le prestazioni, anche dopo un uso intensivo e prolungato. La corona che utilizza il Thrustmaster TS-XW è una replica perfetta in scala 1:1 del volante reale Sparco P310 Competition, pertanto vi sentirete parti di un'esperienza di guida professionale e autentica. La pedaliera è molto ampia, permettendovi di gestire bene i tre pedali. Quello dedicato al freno è progettato in modo da simulare una frenata reale, con il pedale che diventa più pesante man mano che lo si preme. 

3. Logitech G923

Immagine di Logitech G923

Perfetto per PlayStation

Erede del popolarissimo Logitech G29, il G923 migliora il force feedback tramite la tecnologia TRUEFORCE, mantenendo intatti i vantaggi del precedessore.
  • Materiali premium , Pedaliera con frizione , Tecnologia TRUEFORCE
  • Prezzo di listino elevato

Come è facile intuire dal suo nome, il Logitech G923 è l'erede del popolarissimo G29. Dotato della tecnologia TRUEFORCE, che è la principale novità rispetto ai modelli precedenti, questo volante è capace di svolgere 4000 regolazioni al secondo, simulando una guida ancora più realistica rispetto al passato. Questo si traduce in una percezione migliore dei dettagli proveniente dall'asfalto o da qualsiasi tipo di terreno, in base ovviamente alla tipologia di gioco di corse. Dotato poi di un tachimetro integrato, vi permetterà di mantenere il controllo totale dell'auto senza far cadere l'occhio sull'interfaccia di gioco, aumentando di conseguenza il coinvolgimento. Logitech si è poi concentrata tanto sulla progressione del pedale del freno, implementando una molla che simula la frenata di una vera auto. Come con il precedente modello, Logitech ha puntato molto anche sulla qualità dei materiali, rivestendo il volante in metallo lucido e pelle, per un massimo comfort durante le lunghe sessioni di guida. Questa versione di Logitech G923 è compatibile per PC e Playstation, ma c'è anche la versione per Xbox, che a sua volta è compatibile sempre con il PC.

4. Thrustmaster T128

Immagine di Thrustmaster T128

Perfetto per iniziare

Volante da gaming entry level, compatibile con Xbox e PC. Possiede un discreto Force Feedback e una pedaliera dotata di pedali magnetici.
  • Force Feedback coinvolgente , Licenza ufficiale Xbox , Pedaliera magnetica

Se volete muovere i primi passi nel mondo del simracing, con un prodotto semplice e dal prezzo abbordabile, il Thrustmaster T128 è il volante da acquistare. Pur essendo tra i più economici, possiede un force feedback in grado di trasmettervi sensazioni realistiche alla guida e una potenza sufficiente per farvi percepire le vibrazioni della vettura virtuale quando passa sui cordoli. La rotazione della corona è di 900°, pertanto avrete modo di guidare ogni genere di veicolo presente nel videogioco, con il massimo controllo anche nelle curve più strette. A differenza del suo predecessore, il T128 utilizza un sistema a ingranaggi e una cinghia, generando il 20% di potenza in più, merito anche di una corona alleggerita. Quest'ultima possiede i pulsanti necessari che potrebbero servirvi alla guida o spostarvi tra i menu del videogioco senza ricorrere a mouse e tastiera. Al centro spiccano i 4 LED colorati, che non hanno soltanto una funzione estetica, ma si sincronizzano con alcune funzioni del videogioco, come ad esempio il contagiri del motore. La pedaliera a due pedali, ossia acceleratore e freno, è molto basilare, ma vanta comunque una precisione a 12 bit, consentendo una risposta accurata e sensibile agli input del pilota. Vi segnaliamo, infine, che questo volante è compatibile con PC e Xbox, inclusa la Series X.