guida all'acquisto

Migliori mouse gaming sotto i 100€ (febbraio 2024)

Quali sono i migliori mouse gaming sotto i 100€? Ce lo siamo chiesti per voi. Ecco la nostra selezione di mouse cablati e wireless!

1
Il più economico
Immagine di Logitech G203 LIGHTSYNC

Logitech G203 LIGHTSYNC

Un mouse economico e performante
2
Il più leggero
Immagine di SteelSeries Aerox 3

SteelSeries Aerox 3

Un mouse incredibilmente leggero e resistente
3
Il più personalizzabile
Immagine di Razer Naga X

Razer Naga X

Un mouse economico e altamente personalizzabile.
4
Il più veloce
Immagine di Logitech G G502 HERO

Logitech G G502 HERO

Il Logitech G502 HERO è un mouse gaming con cavo robusto e sensore ottico HERO ad alta precisione fino a 25.600 DPI, offrendo una connessione stabile, comfort e personalizzazione avanzata per rispondere alle esigenze di ogni giocatore.
5
Il modello che alza l'asticella
Immagine di Corsair Dark Core RGB PRO

Corsair Dark Core RGB PRO

Un mouse da gaming wireless ultra performante
Avatar di Giulia Serena

a cura di Giulia Serena

Editor

Esattamente come per un giocatore console munirsi di un ottimo controller è fondamentale per il gaming competitivo e per giocare con comodità, allo stesso modo, per un giocatore PC è fondamentale accaparrarsi un bel mouse da gaming, così da non farsi cogliere impreparato e affrontare al meglio le partite più impegnative. Chiaramente, non è semplicissimo selezionare il mouse più indicato per lo scopo, soprattutto se non si dispone di un budget molto elevato. Ecco perché, all'interno di questa guida, cercheremo di fornirvi dei consigli specifici su modelli non molto costosi, segnalandovi i migliori mouse gaming sotto i 100€ disponibili sul mercato.

Nell'aggiornamento di febbraio 2024 abbiamo aggiunto alla lista il Corsair Dark Core RGB PRO, che si distingue per l'ottima ergonomia e per un prezzo ottimo nella categoria dei mouse wireless. Inoltre, abbiamo aggiornato tutti i link, così da rimandarvi sempre agli store con le offerte migliori sul mercato. 

Di seguito troverete, quindi, una lista di mouse, di cui i primi tre sono cablati e gli ultimi due wireless. Abbiamo cercato di accontentare qualsiasi esigenza, scegliendo modelli di alta qualità e con caratteristiche che li rendono delle scelte ottimali in base alle vostre priorità, come DPI, numero di tasti programmabili, ergonomia e, ovviamente, prezzo.

Detto ciò, prima di cominciare vi consigliamo di tenere d'occhio anche questi articoli: migliori tastiere da gaming e migliori cuffie da gaming, in modo tale da completare il proprio setup da gioco.

Come scegliere un mouse da gaming sotto i 100 euro?

Come scritto in apertura, il mouse da gaming è un dispositivo indispensabile per ogni giocatore PC, ma risulta spesso molto complesso capire quale acquistare, a che prezzo e quali sono le necessità di un giocatore. Inoltre, con l'avvento di nuove tecnologie, tasti programmabili, app dedicate, dispositivi wireless, e via discorrendo, i mouse sono cambiati moltissimo nel corso degli anni. Tra i mouse cablati e quelli wireless, ad esempio, c'è una differenza prestazionale che, a seconda delle necessità, potrebbe infastidire e far protendere la scelta verso i sempre ottimi e sicuri mouse con cavo, così da minimizzare al massimo la latenza.

Tecnologie e funzionalità a parte, quando cercate un mouse non dimenticatevi del form factor. Scontato a dirsi, ma il mouse deve adattarsi alle dimensioni della vostra mano, altrimenti risulterà parecchio difficoltoso utilizzarlo, specialmente in ambito gaming. Detto ciò, è proprio il caso di cominciare: vediamo punto per punto come scegliere un mouse da gaming.

DPI, tutto quello che c'è da sapere

Scontato che sia, la caratteristica più importante in un mouse da gioco è proprio il sensore ottico. Questa magica parolina, DPI, che è l'acronimo di Dots Per Inch, indica il livello di sensibilità minima e massima che il sensore del mouse può raggiungere, oltre a stabilire la velocità del cursore a schermo e la precisione durante la selezione di vari elementi. In breve, più il DPI è elevato, più il nostro mouse sarà veloce e reattivo, e, sé capaci di controllarlo al meglio, anche molto preciso. Non a caso, parecchi brand includono un app che consente ai giocatori di modificare a proprio piacimento il DPI, così da creare numerosi profili da adattare ai differenti videogiochi disponibili sul mercato. Oltre a ciò, ritornando all'argomento principale, è importante selezionare il più adatto alla propria postazione. Per farla breve, ce ne sono di due tipi, con sensore laser e con sensore ottico. Qui di seguito le differenze.

  • Mouse da gaming con un sensore laser: in genere, è il più indicato per chi cerca una velocità senza precedenti, a causa della capacità di leggere più DPI. Funziona su superfici lucide, riflettenti o trasparenti, e continua a funzionare anche senza una superficie (mentre è sospeso a mezz'aria, per intenderci).
  • mouse da gaming con un sensore ottico: funziona molto meglio su superfici opache, ma non raggiunge la stessa sensibilità e velocità dei mouse gaming con sensore laser, motivo che spinge molti giocatori a non preferirli.

Connettività

Elemento spesso molto sottovalutato, eppure davvero importante e in grado di fare la differenza. Ma quindi, è meglio un mouse cablato o wireless? Nonostante esistano eccome i mouse da gioco wireless, dotati anche di connessione Bluetooth o WiFi all'avanguardia, munirsi di mouse con cavo è, per molti, ancora oggi una scelta irrinunciabile. Il motivo? Non si deve avere a che fare con diver da installare ai dongle, i quali potrebbero anche avere dei malfunzionamenti nel tempo o andare in conflitto con altre periferiche sparse per la vostra camera o sulla scrivania. In più, con il cavo si riduce al minimo anche la latenza di input, fattore da non sottovalutare soprattutto se si vuole competere. Ciononostante, i mouse wireless rimangono comunque una valida alternativa, da preferire o meno a seconda delle proprie necessità.

Comodità di utilizzo

Fondamentale, considerando che il mouse è il mezzo attraverso il quale interagirete con il videogioco, è che sia comodo e caratterizzato da un buon form factor, da scegliere a seconda delle proprie mani, grandi o piccole che siano. Non esiste una taglia in grado di venirvi incontro e aiutarvi nella selezione, dovrete quindi attenzionare con calma la forma del dispositivo, e preoccuparvi anche del fatto se siate destri o mancini.

Come avrete intuito, è dunque la parte più difficile della selezione. Infatti, bisogna sperimentare un po': alcuni si trovano bene con i mouse simmetrici, perfetti anche per i mancini; altri giocatori preferiscono invece dei mouse asimmetrici, più comodi nella forma, ma esclusivamente adatti ai destri, escludendo i mancini. A ciò, come altro fattore fondamentale, va aggiunto il peso del dispositivo: un mouse da gioco, infatti, è meglio che sia pesante, così da favorire gli spostamenti più rapidi, migliorando la precisione e la resa generale. Un mouse leggero, infatti, a causa del suo peso estremamente ridotto, potrebbe risultare poco maneggevole e troppo sensibile e impreciso.

Qualità costruttiva

Come per ogni buona periferica che si rispetti, dai controller ad un ottimo headset da gioco, la qualità costruttiva, i materiali utilizzati, sono molto importanti. E lo stesso vale per il mouse, che come abbiamo ribadito più volte all'interno della guida, è uno strumento fondamentale per un giocatore PC. Se siete soliti giocare molto e per sessioni prolungate, una scocca robusta è proprio ciò di cui avrete bisogno, oltre a dei tasti ben realizzati, considerati tutti i click che subiranno.

Ci sono diverse tipologie di scocca, ma quelle in plastica e in alluminio sono le più comuni. Riguardo alla texture, invece, importante per un buon grip, può essere più o meno ruvida. Da non sottovalutare la presenza di alcuni inserti morbidi posizionati ai lati del mouse, i quali aumentano la presa generale, favorendo un ottimo comfort.

Tasti aggiuntivi

Arriviamo adesso ad una parte davvero fondamentale, vale a dire la presenza di tasti aggiuntivi in un mouse da gaming, oltre ai soliti sinistro, destro e la rotellina, posizionati in superfice. Senza girarci attorno, per un giocatore navigato sono, senza sé e senza ma, la caratteristica più importante. Un modello da gaming ne incorpora diversi, tutti posizionati ai lati. Tutto ciò, oltre ad essere del tutto personalizzabile dal giocatore, aiuta moltissimo nelle assegnazioni dei tasti, con il giocatore che può impostare molte più azioni al mouse sottraendole dalla tastiera. Un boost davvero notevole e da non sottovalutare, specialmente in ambito FPS, considerato l'utilizzo di armi che prevedano un fuoco secondario e la ricarica manuale.

Da considerare, anche la possibilità, in alcuni mouse da gioco, di cambiare profilo e DPI direttamente con un tasto, a patto che abbiate già impostato il tutto attraverso l'applicazione dedicata.

I brand più noti

Come spesso succede, la marca riveste un ruolo importantissimo, quasi prioritario. Infatti, un buon nome, ben noto e apprezzato nel tempo, può fare la differenza, e garantire una qualità non indifferente. Certo, specifichiamo che non sempre il ragionamento è così lineare, ovvero brand noto = qualità, ma è un'indicazione spesso e volentieri utile per scartare diverse dozzine di prodotti e focalizzare l'attenzione sui migliori.

Le differenze più note a cui andrete incontro sono legate ai materiali utilizzati, alla qualità dell'assemblaggio, al packaging, oppure al supporto tecnico. Da questo punto di vista, i brand che consigliamo di adocchiare sono Logitech, Razer e HP, che con la serie Omen accontenta molti giocatori. Ciò non significa che tutte le altre marche non sono in grado di offrire buoni prodotti, chiaramente, ma restano casi da attenzionare maggiormente.

Quanto costa un mouse da gaming?

Ed eccoci infine giunti al pezzo forte: il prezzo! Ebbene sì, nonostante le qualità del prodotto, i tasti aggiuntivi, i materiali utilizzati, e via discorrendo, l'ultima parola è solamente sua, del prezzo, che stabilirà se il prodotto verrà o meno acquistato da voi. Inoltre, esattamente come per la marca, il prezzo è sì un fattore fondamentale e spesso indicativo per la qualità generale del prodotto, ma non è sempre così semplice, dal momento che esistono eccome diversi brand che sovrapprezzano i loro prodotti. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, è una buona indicazione, che anticipa persino la presenza di caratteristiche premium.

Ma, venendo al nocciolo, quanto bisogna spendere? Beh, essendo questa una guida sui migliori mouse gaming sotto i 100€...meno di 100€, per l'appunto, ma non meno di 50€, altrimenti entreremmo in un'altra categoria, quella dei mouse gaming economici, che non tarderemo a pubblicare nei prossimi giorni. Dunque, rimanendo in un range di prezzo che va dai 60€ ai 90€ circa, l'ideale se non si vuole spendere troppo è proprio aggirarsi intorno ai 60€, ad esempio con l'ottimo mouse Logitech G502 HERO, dotato di cavo e perfetto per il gaming. In alternativa, ai più spendaccioni, suggeriamo il Razer Naga Trinity, venduto a circa 80€.

1. Logitech G203 LIGHTSYNC

Immagine di Logitech G203 LIGHTSYNC

Il più economico

Un mouse economico e performante
  • Prezzo davvero ridotto , Buone prestazioni , Illuminazione RGB
  • DPI inferiori rispetto ad altri mouse da gaming

Cominciamo con un mouse disponibile a meno di 30,00€, ma che offre comunque prestazioni veloci e ottimali in tutti i giochi, soprattutto in quelli più competitivi come Valorant, Call of Duty, Fortnite, CS:GO e League of Legends, tanto per citarne alcuni. Ciò detto, parliamo di device gaming cablato, quindi con una latenza ridotta veramente all'osso, a differenza di ciò che potrebbe accadere con un mouse wireless, nonostante la qualità raggiunta anche da questi modelli. Arrivando al pezzo forte, sarete felice di leggere che questo mouse è dotato di ben 6 pulsanti da configurare a proprio piacimento, in modo tale da alleggerire le assegnazioni dei tasti alla tastiera e spostare molte delle azioni più comuni e frequenti come la ricarica dell'arma in un titolo FPS, al mouse. Anche il peso è ridotto, pari a 85 g, accompagnato da una velocità di spostamento elevata che raggiunge i 8.000 DPI. Completa il pacchetto, poi, il LYGHTSYNC, ossia l'illuminazione RGB del mouse, che permette di scegliere tra 16,8 milioni di colori in 3 zone diverse del dispositivo. Insomma, se è un mouse cablato ciò che cercate, questa soluzione è una delle più valide, soprattutto se volete spendere poco. 

2. SteelSeries Aerox 3

Immagine di SteelSeries Aerox 3

Il più leggero

Un mouse incredibilmente leggero e resistente
  • Peso ultraleggero , Design resistente , Sensore fino a 18.000 DPI

SteelSeries Aerox 3 Wireless si distingue per essere uno dei più leggeri sul mercato, con un peso di appena 68 grammi. Offre poi due modalità wireless con diverse durate della batteria: utilizzando il Bluetooth, ci si può aspettare fino a 200 ore di autonomia, mentre in modalità 2,4 GHz (più performante) si può arrivare fino a 80 ore. Inoltre, il design leggero ed ergonomico del mouse assicura un comfort ottimale durante le lunghe sessioni di gioco. SteelSeries Aerox 3 Wireless è dotato del sensore di precisione TrueMove Air, garantendo un'accuratezza massima di 18.000 DPI, e dei pattini scorrevoli per movimenti fluidi. Progettato con materiali iper resistenti e switch meccanici, il mouse soddisfa le esigenze degli esportisti professionisti che richiedono un dispositivo affidabile e resistente all'usura intensa. Grazie all'utilizzo di SteelSeries Engine, i giocatori possono personalizzare la loro esperienza di gioco, modificando gli effetti di illuminazione, creando profili di sensibilità personalizzati e molto altro ancora.

3. Razer Naga X

Immagine di Razer Naga X

Il più personalizzabile

Un mouse economico e altamente personalizzabile.
  • 16 pulsanti programmabili , Sensore fino a 18.000 DPI , Illuminazione RGB

 Il mouse Razer Naga X è un mouse wireless progettato per i giocatori più esigenti: con ben 16 pulsanti programmabili avrete accesso diretto a tutti i comandi di cui hai bisogno, dalle impostazioni di base alle macro avanzate, consentendovi un controllo ottimale in qualsiasi situazione di gioco. Il design ergonomico con un peso di soli 85g offre un comfort eccezionale, mentre gli switch ottici di 2ª generazione garantiscono una risposta rapida e pulita, con ogni click attuato in soli 0,2 ms e senza ritardi di input. Il mouse è dotato di un sensore ottico avanzato 5G Razer che arriva fino a 18.000 DPI, offrendo un tracciamento preciso di ogni minimo movimento, consentendovi di sparare e lanciare abilità con un elevato grado di precisione. Inoltre, è dotato di Razer Chroma RGB, che offre una vasta gamma di oltre 16,8 milioni di colori e una suite completa di effetti, permettendovi di coordinare il mouse con il resto della vostra postazione. 

4. Logitech G G502 HERO

Immagine di Logitech G G502 HERO

Il più veloce

Il Logitech G502 HERO è un mouse gaming con cavo robusto e sensore ottico HERO ad alta precisione fino a 25.600 DPI, offrendo una connessione stabile, comfort e personalizzazione avanzata per rispondere alle esigenze di ogni giocatore.
  • Sensore fino a 25.600 DPI , 11 tasti programmabili , Design ergonomico

Ed ecco un altro mouse da gaming cablato sotto i 100€, questa volta il Logitech G502, dotato del sensore HERO, che offre una precisione senza precedenti fino a 25.600 DPI. Un numero spaventosamente grande che vi assicurerà una velocità di spostamento invidiabile, e, grazie al peso consistente e ai materiali utilizzati, anche un movimento più che preciso. Riguardo ai tasti programmabili, saliamo questa volta a 11, due tasti in più rispetto al modello precedente, che potrebbero tornarvi utili a seconda del gioco utilizzato. Come spesso succede in questi casi, la personalizzazione avviene tramite app proprietaria e consente lo switch di più profili, così da richiamarli all'occorrenza a seconda del genere o singolo videogioco utilizzato. Infine, anche in questo caso, ad attendervi c'è una meravigliosa illuminazione RGB dotata di tecnologia LIGHTSYNC, la quale rende il vostro mouse anche molto bello da vedere in condizioni di scarsa luminosità. Che dire? Un passettino in avanti rispetto al modello precedente, nonché una valida scelta per chi è alla ricerca di un mouse gaming cablato. 

5. Corsair Dark Core RGB PRO

Immagine di Corsair Dark Core RGB PRO

Il modello che alza l'asticella

Un mouse da gaming wireless ultra performante
  • Diversi tipi di collegamento , Sensore ottimo wireless
  • Prezzo più elevato rispetto agli altri modelli

 Chiudiamo, infine, con un modello wireless che è attualmente disponibile a un prezzo appena inferiore ai 100 euro (97,99€). Il Corsair Dark Core RGB PRO è dotato ancora una volta di tasti programmabili (ben 8) e un DPI che si spinge fino ai 18.000, assicurando in questo modo una reattività elevata, nonché una buona precisione durante lo spostamento del cursore. A permettere tutto questo è il sensore ottico PixArt PAW3392, ottimizzato per l'uso wireless e che garantisce un consumo di batteria incredibilmente basso, tanto che l'autonomia arriva fino a 50 ore. Inoltre, potrete collegarlo al PC in tre modi diversi: tramite la tecnologia wireless Corsair Slipstream, tramite bluetooth e persino via cavo USB. Immancabile, infine, l'illuminazione RGB, gestita tramite software iCue.