Giochi PC

Il numero dei giocatori PC cinesi supererà la popolazione degli Stati Uniti in pochi anni

Entro il 2023, ci saranno 354 milioni di giocatori PC dediti a videogame online in Cina: una cifra che supera la popolazione totale degli Stati Uniti d’America. Questo enorme numero di appassionati trasformerà la Cina nel mercato più grande a livello mondiale, con una cifra stimata di 16 miliardi dollari all’anno. A tutto questo, si dovrà anche aggiungere il mercato mobile, storicamente più grande di quello PC, in Cina.

Queste stime sono state realizzate da Niko Partners, il quale, oltre a raccogliere i dati del 2018, ha fatto una previsione dello stato dell’industria videoludica cinese fino al 2023. I valori emersi in questo resoconto non devono sorprendere nessuno: il mercato PC cinese è in costante crescita sin dal 2001 quando il valore totale si assestava su un misero 100 milioni.

Ciò che invece stupisce è quanto il mondo dei videogame abbia resistito in seguito al blocco governativo nella pubblicazione di giochi. Nel marzo 2018, vi ricordiamo, il governo cinese ha temporaneamente congelato ogni procedura di pubblicazione e monetizzazione dei giochi in Cina, con lo scopo di formare una nuova commissione e vagliare il contenuto di ogni opera che richiede il permesso per la messa in commercio.

In ogni caso, nel 2018 il volume d’affari si è assestato a 15.21 miliardi di dollari, con un totale di 312.4 milioni di giocatori PC, 79.7 milioni dei quali hanno effettivamente speso denaro sui giochi. Per aiutarvi a contestualizzare queste cifre, sappiate che l’intera industria videoludica degli USA (inclusi PC, mobile e console) si è assestata sui 30.4 miliardi dollari nel 2018, secondo quanto riportato da Newzoo.

Inoltre, Niko Partners ha rivelato che Steam è divenuto estremamente importante in Cina. Lo store non è stato bloccato dal governo, a differenza di realtà come Twitch, ed è quindi divenuto un punto di riferimento per tutti quei giochi che non sarebbero mai stati approvati per la vendita attraverso canali regolari, come GTA 5. Inoltre, il 24% degli utenti Steam usa come linguaggio il cinese semplificato e la Cina è la più grande fonte di traffico in download per Steam. Pare quindi che il mercato cinese sia solo destinato a crescere: viene naturale domandarsi in che modo i grandi sviluppatori si approcceranno a questa realtà.