PlayStation

PS5: assistente vocale proprietario fin dal D1?

Proprio quest’oggi vi abbiamo riportato il recente annuncio di Microsoft legato al supporto di Assistente Google su Xbox One, funzionalità che, insieme ad Alexa, permette di controllare oralmente la console di Redmond con moltissimi device. Come abbiamo detto, si tratta di una feature di cui PlayStation 4 è mancante. Ragionando anche in termini di next-gen, Xbox Scarlett – supponendo erediti il supporto – avrebbe un netto vantaggio rispetto a PS5. Be’, potrebbe non essere così.

Un recente brevetto registrato da Sony ci suggerisce l’esistenza di un assistente vocale dedicato a PS5, chiamato molto semplicemente “PlayStation Assist”. Il suo scopo sarebbe quello di aiutare i giocatori che hanno difficoltà con certe sezioni del gioco, ma sarebbe anche in grado di fornire statistiche legate al titolo, come ad esempio il numero di ore giocate. Questo assistente potrebbe inoltre essere disponibile fin dal D1 della console. Il brevetto è accompagnato da alcune immagini, che sfruttano Skyrim come esempio.

PS5 assistente vocale playstation assist brevetto

Il brevetto spiega anche che PlayStation Assist si collega in tempo reale con i server di Sony ed è in grado di capire quello che sta succedendo a schermo, aiutando in modo più preciso il giocatore. Il brevetto indica inoltre che è in lavorazione anche un app mobile dedicata, che darebbe la possibilità di personalizzare l’assistente per adeguarlo alle proprie esigenze. Inoltre, l’app darebbe accesso a una pagina dedicata per ogni gioco, nella quale possiamo trovare tutte le informazioni a esso legate, statistiche in primis. Infine, possiamo anche notare che il brevetto riposta la scritta “Swipe touchpad to scroll”: il controller di PS5 avrà anch’esso un touchpad come il Dualshock 4?

Ovviamente la registrazione di un brevetto non comporta per forza di cose la realizzazione del prodotto, ma si tratta per certo di una feature di primo piano (simile a quanto vuole proporre Google con Stadia tramite Assistente Google): avrebbe senso se per Sony fosse una priorità. La next-gen si combatterà, molto probabilmente, a suon di feature e servizi, visto che a livello hardware le console dovrebbero essere molto molto simili. Voi cosa ne pensate?

In attesa di PS5, divertiamoci con PS4 e le sue molte esclusive.