PlayStation

WRC 9 | Recensione della versione per PlayStation 5


WRC 9 – PlayStation 5
Genere
Racing Simulator
Piattaforma
PlayStation 5
Sviluppatore
Kylotonn Racing
Editore
Bigben Interactive
Data di Uscita
12 Novembre 2020

Il 3 settembre 2020 WRC 9 fu rilasciato su PC, Xbox One e PS4, con le versioni per PlayStation 5, Xbox Series X e Nintendo Switch, attese nei mesi successivi. Da qualche giorno a questa parte, però, abbiamo potuto mettere le mani sulla versione per PS5, uscita in anticipo rispetto alla console, per poterne provare le caratteristiche esclusive. L’ultimo capitolo della saga di KT Racing, basato sul celeberrimo campionato mondiale di rally, si presenta, infatti, con una risoluzione maggiore, una rinnovata gestione dell’illuminazione e l’implementazione delle caratteristiche esclusive del DualSense. Prima, però, di analizzare le novità introdotte, ripassiamo assieme le principali peculiarità di questa nuova edizione.

WRC 9 in pillole

La più grande modifica alla struttura ludica di WRC 9 è l’anima social che gli sviluppatori hanno voluto introdurre in questa nuova edizione. Il titolo di KT Racing vede infatti l’introduzione di una modalità che prende il nome di Club e che, senza ombra di dubbio alcuno, si rivelerà come un hub importantissimo per l’intera community che gravita intorno a questo celebre racing game. All’interno della modalità Club, infatti, ogni giocatore può diventare l’artefice della propria competizione, scegliendo regole, tracciati, sfide e, ovviamente, gli utenti a cui rendere disponibile il proprio tour. Il tutto, è importante sottolinearlo, avviene direttamente dal menu di gioco e senza il fastidioso obbligo di dover accedere a piattaforme esterne.

Oltre alla nuova modalità Club, in WRC 9 non mancano tutte le modalità che avevamo imparato a conoscere e apprezzare nei precedenti episodi, come la sempre piacevole Carriera dove saremo chiamati a gestire a tutto tondo il cammino professionale del nostro pilota. Stagione, invece, ci esulerà dal preoccuparci degli aspetti gestionali per farci concentrare solamente sulle nostre performance nei vari tracciati. La sezione Sfide, infine, ci offre una modalità veramente corposa che potrà tenere impegnati i giocatori per molto, moltissimo, tempo grazie a una serie di obiettivi ben bilanciati in termini di difficoltà. Ai vari contenuti singleplayer si affianca, ovviamente, il solido comparto multiplayer, dove potremo sfidare piloti di tutto il mondo e battagliare per strappare il miglior tempo possibile su un determinato tracciato.

In termini di novità contenutistiche, invece, WRC 9 offre tre nuovi differenti rally, che hanno portato il totale a tredici. Ognuno di questi nuovi tracciati, riesce a offrire esperienze uniche e dotate di una propria identità. In Giappone sfrecceremo infatti solamente su strada, affrontando curve su curve in un rally da sempre contraddistintosi come veloce e dinamico nel panorama della World Rally Championship, mentre in Kenya la situazione è completamente opposta, con lo sterrato che sarà invece il nostro fedele terreno di corsa. La Nuova Zelanda, infine, offre un’esperienza ancora differente, regalandoci sia tracciati in sterrato che su strada, ma soprattutto paesaggi in grado di lasciare a bocca aperta.

Per competere nel miglior modo possibile è ovviamente necessario avere anche un parco macchine degno di nota e, come facilmente prevedibile, WRC 9 riesce a rivelarsi adeguato anche sotto tale punto di vista. WRC, WRC 2, WRC 3 e Junior WRC sono infatti le categorie dalle quali gli sviluppatori di KT Racing hanno selezionato le vetture del gioco, alle quali si vanno poi a sommare oltre una decina di auto bonus, che nel corso degli anni hanno impresso il proprio nome nella storia della competizione.

In termini di innovazioni del gameplay, invece, se vi aspettavate aggiornamenti o svolte epocali rimarrete delusi, trovandovi dinnanzi “solo” qualche limatura più che dovuta. In WRC 9 le novità ci sono, ma non sono così dirompenti come magari molti si sarebbero aspettati. A rubare la scena è, infatti, il feedback restituito dalle varie vetture durante la corsa, che ora è decisamente più verosimile che in passato. Le auto sono infatti ora più manovrabili e affidabili che in precedenza, dando l’opportunità agli amanti della disciplina di assaporare con cura ogni piccola curva. I tracciati riescono poi a restituire una fisicità maggiore, con il comportamento della macchina che varia in base al manto stradale. Il tutto, però, si rivela a tratti eccessivamente punitivo, rischiando di appagare, realmente, solo i giocatori più amanti della simulazione dura e pura.

La versione per PlayStation 5

Parlando della versione per PS5 di WRC9, la prima cosa che abbiamo voluto testare è stata l’implementazione delle caratteristiche offerte dal nuovo controller DualSense di SONY e possiamo asserire fin da subito che il risultato ci ha lasciato indubbiamente soddisfatti. I feedback aptici non sono avvertibili come su altre produzioni, quali Astro’s Playroom e Sackboy, ma restituiscono le giuste sensazioni in merito ai terreni che traverseremo e alle vibrazioni dei veicoli che guideremo. Per quanto riguarda i Trigger Adattivi, invece, non possiamo che elogiarne le maniere in cui sono stati implementati. Sia il grilletto destro che quello sinistro riescono a restituire sui polpastrelli le resistenze della pedaliera di una macchina, offrendo un’esperienza davvero difficile da esprimere a parole ma che garantisce un controllo delle accelerazioni, e delle frenate, molto più preciso e realistico.

Graficamente parlando, le differenze sono evidenti anche se, a un occhio meno allenato, potrebbe non sembrare realmente tangibile la differenza. Infatti, WRC 9 per PlayStation 5, pur mostrando una visione d’insieme sicuramente più definita rispetto alla controparte per PlayStation 4, potrebbe sembrare meno appariscente, più buia, nelle fasi maggiormente ombrose, o eccessivamente luminosa nelle sezioni dove il sole picchia direttamente sul parabrezza della vostra vettura. In realtà, però, la nuova gestione dell’illuminazione rende maggiormente realistico il colpo d’occhio generale e, dove prima assistevamo a un artificioso utilizzo delle luci per rendere tutto visibile, nella versione next-gen assistiamo a una dinamicità che restituisce un realismo decisamente migliore quando ci si trova nell’abitacolo virtuale delle varie vetture da rally.

Escludendo questo dettaglio, però, non abbiamo assistito a grosse modifiche grafiche, quanto più a una miglior definizione offerta da una risoluzione a 4K che garantisce una maggior pulizia visiva. Il frame rate, che resta ancorato a 60 frame per secondo, ricopre il ruolo della “ciliegina sulla torta” di una produzione che, pur vincolata alla sua natura cross-gen, si è mostrata convincente in questa sua versione next-gen.

WRC 9 – PlayStation 5

WRC 9 è l’ultimo episodio dedicato al celebre campionato mondiale di rally che prende il nome di World Rally Championship.

8
8

Verdetto

WRC 9 è un ottimo titolo, nonché la fisiologica e coerente evoluzione del capitolo dell’anno precedente. Senza ricorrere a stravolgimenti epocali, KT Racing è infatti riuscita a confezionare un racing game divertente, ricco di contenuti e in grado di correggere anche qualche piccolo difetto del passato. Su PS5 il titolo riesce a mostrare un comparto grafico convincente, seppur non equiparabile ad altri titoli del genere, e un'ottima implementazione delle caratteristiche del Dualsense.

Pro

- Ottima implementazione del Dualsense
- Ricco di contenuti e molto longevo
- Ottima realizzazione delle autovetture
- I 13 rally a disposizione riescono a mostrarsi vari e ben confezionati.

Contro

- Una maggior attenzione a tutte le fasce di utenza avrebbe aiutato maggiormente.
- Per quanto migliorata, la manovrabilità delle vetture mostra ancora delle sbavature.