Xbox

Xbox Scarlett potrà contare su 24 Tflops di potenza di calcolo?

L’E3 2019 è iniziato in grande stile con la conferenza di Microsoft, che ci ha dato modo di scoprire molti nuovi giochi, oltre ai primi dettagli su servizi come Project xCloud e l’Xbox Game Pass su PC. Il piatto forte della serata, però, è stato per certo il nuovo hardware di casa Redmond: parliamo ovviamente di Xbox Scarlett. La console non è stata mostrata nei dettagli (e nemmeno nell’aspetto) ma è stato possibile scoprire una parte delle specifiche.

Sappiamo che Xbox Scarlett (conosciuta come “Project Scarlett” ufficialmente) supporterà l’8K e i 120 Hz, inoltre abbiamo scoperto che sotto la scocca potremo trovare una CPU Zen 2 e una GPU Navi di AMD, con l’ormai scontato supporto al ray tracing. Le RAM saranno GDDR6 e inoltre monterà un SSD ad alte prestazioni per caricamenti rapidi. La console sarà anche retrocompatibile. Caratteristiche in linea con quanto annunciato da PS5.

L’affermazione più interessante, però, è che Xbox Scarlett sarà 4 volte più potente di Xbox One X. Non si tratta di un’informazione molto precisa, ma basta un rapido calcolo per capire che parliamo di 24 Tflops: l’attuale console di fascia alta di casa Redmond, infatti, può contare su 6 Tflops di potenza.

Il passaggio alla nuova generazione, che avverrà alla fine del 2020, ci permetterebbe di vivere un cambiamento in termini di capacità di calcolo veramente enorme se tutto questo venisse confermato. In ogni caso, potenza o meno, quanto mostrato su Halo Infinite è stato di grandissimo impatto: se vi siete persi il trailer del nuovo gioco di 343 Industries, potete trovarlo a questo indirizzo. Vi ricordiamo che Halo Infinite sarà uno dei titoli di lancio con la nuova console. Cosa ne pensate di quanto dichiarato da Microsoft?

Mentre attendiamo la next-gen, possiamo giocare con Xbox One.