Home Cinema

Apple pagherà i danni per l’iPod Nano graffiato

Apple ha accettato di pagare 22,5 milioni di dollari, come risarcimento ai consumatori che avevano acquistato i primi iPod Nano.

Come ricorderete, i primi modelli di iPod Nano si rivelarono molto delicati, e la superficie si ricopriva di segni e graffi in poche settimane.

Il difetto portò diversi consumatori ad unirsi in una class-action, che oggi giunge a conclusione con un accordo, che porterà l'azienda di Cupertino a pagare i danni ai propri clienti, che non erano stati adeguatamente informati sulla delicatezza del dispositivo.

L'accordo permette comunque ad Apple salvare la faccia, se non il portafoglio, perché non ha dovuto ammettere nessun comportamento sbagliato.

L'annuncio mette fine ad una battaglia legale durata tre anni e mezzo, cominciata nel lontano 2005,e che comprende difetti che vanno dal graffio alla rottura dello schermo.

Chi comprò un iPod nano senza custodia riceverà un indennizzo di 25 dollari, mentre chi l'ha comprato più tardi, quando la custodia era inclusa, ne riceverà soltanto quindici.

Cifre modeste, ma tuttavia importanti, se si pensa al loro valore simbolico.

I consumatori possono far riferimento ad un sito dedicato, la cui apertura è stata ordinate dal tribunale. Proprio su questo sito si apprende che bisognerà, comunque, aspettare a lungo, fino ad aprile 2010, prima che la burocrazia faccia il suo corso e il denaro sia effettivamente disponibile.