Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Bluetooth 5.1, in arrivo la localizzazione precisa al centimetro per i servizi indoor del futuro

Nella prossima versione 5.1 del Bluetooth il consorzio che si occupa del suo sviluppo introdurrà la funzione Direction Finding, che consentirà la localizzazione al centimetro dei dispositivi indoor, per attivare nuovi e più avanzati servizi.

Il Bluetooth Special Interest Group (SIG), il consorzio che si occupa dello sviluppo del protocollo Bluetooth, ha annunciato un’importante novità per la versione 5.1 del protocollo di trasmissione wireless, il Direction Finding, che consentirà la localizzazione indoor con precisione al centimetro e la determinazione della direzione del segnale, rendendo possibile lo sviluppo di soluzioni di prossimità da utilizzare in diversi settori, da quello commerciale al consumer, con possibilità di offrire servizi e vantaggi fino ad oggi impossibili.

I servizi di localizzazione Bluetooth già attualmente si situano in due categorie, soluzioni di prossimità e sistemi di posizionamento. I primi attualmente consentono a diversi dispositivi di “capire” quando si trovano nelle vicinanze l’uno dell’altro, funzione utile per lo scambio dati o per il funzionamento dei cosiddetti POI (Points Of Interest). I sistemi di posizionamento invece utilizzano la connessione Bluetooth per determinare la posizione fisica dei dispositivi in uno spazio, utile soprattutto al chiuso.

Quest’ultima evoluzione, consentendo una precisione assai maggiore e la possibilità di conoscere la direzione da cui proviene un segnale consentirà diversi usi innovativi. Ad esempio nei magazzini, ma anche nei negozi aperti al pubblico, sarà possibile rintracciare la posizione precisa di ogni singolo prodotto e non solo quella generica, come ad esempio il corridoio o lo scaffale.

A casa invece potremo finalmente trovare lo smartphone o qualsiasi oggetto dotato di un tag Bluetooth, rintracciandone la posizione precisa, ad esempio sotto al letto o sopra al mobile, mentre ora possiamo solo genericamente sapere che è in casa e non al bar. Ma ovviamente questa funzione potrà essere sfruttata in molti modi differenti, l’unico limite sarà la fantasia degli sviluppatori.

Proprio questi ultimi potranno iniziare a lavorare fin da subito sulle nuove specifiche, che sono già ora disponibili ‎nella versione 5.1 delle specifiche Bluetooth Core, che potete trovare qui‎‎. Inoltre il Bluetooth SIG ha aggiornato anche il Launch Studio, la piattaforma di certificazione dedicata a produttori e sviluppatori.‎