Fotografia

Canon svela le nuove PowerShot XS40 HS e S100

Canon ha presentato la compatta “bridge” PowerShot XS40 HS e la PowerShot S100, che appartiene alla categoria delle compatte. La prima è dotata di un sensore d’immagine CMOS da 12,1 megapixel di tipo 1/2.3″ retroilluminato, affiancato da un processore d’immagine DIGIC 5 tecnologia iSAPS (intelligent Scene Analysis based on Photographic Space).

Questa dotazione consente alla fotocamera di raggiungere una raffica di 10,3 foto al secondo in modalità High-Speed Burst HQ, con un massimo di 8 scatti a piena risoluzione. La XS40 HS raggiunge invece una velocità di scatto continuo di 2,4 foto al secondo con le altre modalità.

La fotocamera è dotata di uno schermo PureColor II VA (TFT) da 6,8 cm (2,7″) orientabile, da circa 230.000 punti. La lunghezza focale è 4,3 – 150,5 mm (equivalente a 24 – 840 mm in formato 35 mm), mentre lo zoom ottico raggiunge 35x. Quello digitale è 4x. È presente un mirino elettronico con risoluzione di 202.000 pixel.

L’apertura massima dell’obiettivo, dotato di stabilizzatore d’immagine e motore AF USM (Ultrasonic Motor), è f/2,7-f/5,8. La velocità dell’otturatore è di default 1 – 1/3200 secondi, ma può raggiungere una gamma complessiva di 15 – 1/3200 secondi, secondo la modalità di scatto. La sensibilità ISO arriva fino a 3200.

###old1164###old

La Canon XS40 HS permette di registrare video in Full HD a 1920 x 1080 (24 fps) con audio stereo e la possibilità di focalizzarsi su un particolare mediante lo zoom ottico. Si possono effettuare anche delle riprese rallentate a 640 x 480 (120 fps) oppure 320 x 240 (240 fps). È possibile rivedere i filmati collegandola al televisore mediante porta HDMI. La fotocamera è compatibile con le schede di memoria SD, SDHC, SDXC.
La batteria al litio NB-10L offre un’autonomia di circa 380 scatti e 540 minuti di riproduzione. La Canon PowerShot SX40 IS sarà disponibile da ottobre a 489 euro.

La compatta Canon S100, succede al modello S95 e offre un sensore CMOS ad alta sensibilità tipo 1/1.7 da 12,1 megapixel. Secondo l’azienda “la dimensione fisica più grande rispetto ai più convenzionali sensori per fotocamere digitali compatte, e con tecnologie tipiche dei sensori che equipaggiano le reflex digitali Canon EOS, aiuta a ottenere prestazioni in scarsa luminosità e qualità dell’immagine che vanno al di là di qualsiasi immagine scattata in precedenza  con le fotocamere digitali compatte Canon”.

Il sensore è unito a un processore d’immagine DIGIC 5, che secondo Canon offre una velocità di elaborazione sei volte più rapida, per gestire efficacemente l’aumento delle informazioni della scena e contemporaneamente ridurre la comparsa di rumore nell’immagine fino al 75% rispetto alle versioni precedenti. La sensibilità ISO arriva fino a 6400.

Il DIGIC 5 permette di scattare a una velocità di 2,3 foto al secondo e in modalità High-Speed Burst HQ consente raffiche fino a 9,6 scatti/sec (JPEG, senza controllo manuale). La compatta permette anche di registrare in Full HD a 24fps con audio stereo (supporta riprese in formato RAW ed è usabile anche lo zoom ottico). Anche in questo caso si possono eseguire riprese rallentate a 240 fps. Per rivedere i propri filmati sul televisore è presente una porta HDMI-CEC.
La Canon S100 è dotata di un display LCD da 3 pollici PureColor II G con risoluzione di 461.000 punti.

L’obiettivo (con ghiera di controllo) è un grandangolare da 24 mm, lo zoom ottico è 5x e l’apertura massima è pari a f/2.0. Lo stabilizzatore ottico fino a 4 stop con tecnologia Intelligent IS Canon contrasta le vibrazioni della fotocamera durante la ripresa di foto e filmati Full HD a mano libera.

###old1163###old

La compatta è dotata anche del GPS che consente di memorizzare dove e quando sono state scattate le foto. Inoltre GPS Logger registra le informazioni sulla posizione a intervalli regolari quando si viaggia. Queste informazioni sono quindi salvate in un file log GPS, separato dalle immagini. Il file log registra i movimenti della giornata, e consente agli utenti di rivedere il proprio viaggio e individuare la posizione delle loro immagini utilizzando il software di Map Utility che s’integra con Google Maps.
La PowerShot S100 sarà disponibile da novembre al prezzo indicativo suggerito al pubblico di 467 euro.