Telco

I clienti Fastweb corrono veloci: più del 50% gode di servizi ultrabroadband

Fastweb, approfittando dei buoni risultati del terzo trimestre 2019, ha confermato di aver raggiunto i 2.610.000 di clienti, di cui 1.607.000 abbonati a servizi ultrabroadband (da 100 Mbps a 1 Gbps). Un risultato ancora più positivo se si considera che i due dati sono cresciuti rispettivamente del 4% e del 23%, rispetto al 30 settembre 2018. Insomma, aumentano i clienti fibra (FTTH) e fibra-rame (FTTC) ad alte prestazioni. Risultati certificati anche dall’ultimo osservatorio AGCOM: con il 37,7% del mercato, Fastweb è leader per l’offerta di servizi con prestazioni superiori a 100 Mbps.

sdr

Si conferma il 25° trimestre positivo, con 1.584 milioni di euro, in aumento del 4.5% rispetto ai primi nove mesi del 2018. “Buona anche la crescita dell’EBITDA (Earning Before Interest Depreciation and Amortization) che al 30 settembre 2019 ha raggiunto 529 milioni di euro, in crescita del 5% su base annua, sulla base di dati confrontabili”, conferma l’operatore.

Sotto il profilo industriale Fastweb sta proseguendo nella sua trasformazione in operatore convergente infrastrutturato. “Gli investimenti – che raggiungono 443 milioni di euro, il 28% dei ricavi – continuano a focalizzarsi prioritariamente sullo sviluppo della rete 5G sia in modalità FWA che mobile”, sottolinea. “Un’infrastruttura di eccellenza che va ad aggiungersi alla rete fissa ultra broadband già disponibile in 22 milioni di abitazioni – di cui 8 con rete FTTx proprietaria”.

Il cosiddetto 5G Fixed Wireless Access dopo i progetti pilota di Bolzano e Biella punta a sbarcare in altre città. La prospettiva è di contribuire ad aumentare la clientela con servizi a 1 Gbps su rete proprietaria dagli attuali 8 milioni a 16 milioni entro il 2024. Per altro, a seguito dell’accordo siglato con Wind Tre lo scorso giugno, bisogna ricordare che il co-investimento per la realizzazione di una rete 5G mobile a livello nazionale è entrato nella fase operativa di pianificazione: l’implementazione partirà nel 2020. L’obiettivo è raggiungere una copertura del 90% della popolazione entro il 2026.

“Continua, infine, la crescita a doppia cifra del mobile, nonostante il contesto fortemente competitivo: 1.742mila SIM attive – in crescita del 32% rispetto alle 1.324mila SIM attive alla fine del terzo trimestre 2018″, conclude Fastweb. “In crescita anche la percentuale di clienti ‘convergenti’ che adottano servizi mobili assieme a quelli fissi e che rappresenta adesso il 34% della customer base di Fastweb”.