Home Cinema

Full HD da pezzenti, se guardi il Super Hi-Vision

Super Hi-Vision. Per chi non ne avesse mai sentito parlare si tratta di un nuovo formato tecnologico per il video digitale. Ultra High Definition Video è stato sviluppato dall'emittente televisiva giapponese NHK e ha ormai raggiunto una qualità complessiva a dir poco impressionante, tanto che già nel 2005 il ministro delle Comunicazioni giapponese promise 300 milioni di yen (quasi 2 milioni di euro) per sostenerne lo sviluppo.

Ebbene, a distanza di tre anni Super Hi-Vision ha raggiunto una risoluzione di 7680 x 4320 pixel. Un risultato capace di ridimensionare notevolmente anche l'acclamato Full HD (1920×1080 pixel). Inoltre – dato che di fatto si tratta di un formato televisivo – sono stati implementati codec audio e video capaci di comprimere rispettivamente i flussi di 28 Mbps e 24 Gbps. Il tutto per disporre di una riproduzione audio a 7/28 Mbps e video di 180/600 Mbps.

"Il Super Hi-vision offre immagini così realistiche che gli spettatori penseranno di essere fisicamente sul luogo delle riprese e si sorprenderanno a voler toccare ciò che si vede sullo schermo", dichiarato i tecnici di NHK.

Già, ma quanto bisognerà aspettare per mettere gli occhi su questa meraviglia? Non più di 7 anni. Entro il 2015, infatti, il broadcaster giapponese conta di sbarcare sul mercato.