Fotografia

Galaxy Camera 2 è la compatta ispirata al Galaxy Note 3

Samsung ha annunciato ufficialmente la Galaxy Camera 2, evoluzione del primo modello esordito ad agosto 2012 e di cui ricalca l'essenza, ossia il sistema operativo Android. La dotazione è in gran parte identica a quella della prima compatta: sensore da 16,3 megapixel, accompagnato da un'ottica zoom 21X la cui escursione focale è di 23-481mm equivalenti e dotata di un sistema di stabilizzazione ottica.

La novità è il processore quad-core da 1.6 GHz, che prende il posto di quello da 1.4 GHz della versione precedente. Ad affiancarlo ci sono 2 GB di memoria RAM e una batteria da 2000 mAh. Per l'archiviazione delle foto sono a disposizione solo 2,8 GB degli 8 GB totali del supporto di memorizzazione. Sfruttando il vano microSD si può però aggiungere 64 GB di spazio extra, e Samsung offre in più 50 GB di spazio di archiviazione gratuito su Dropbox per due anni.

Samsung Galaxy Camera 2

L'altra novità è il sistema operativo Android 4.3, che prende il posto di Android 4.1 installato sulla prima versione. Al momento non ci sono informazioni relative a un possibile upgrade a Kitkat. Il display posteriore è da 4,8 pollici a 720p.

Da notare inoltre le nuove funzioni fra cui Tag&Go, per sincronizzare le foto con Wi-Fi o NFC con smartphone e tablet. La nuova Galaxy Camera 2 offre anche 28 modalità di scatto preimpostate che aiutare gli utenti inesperti a ottenere scatti discreti in qualsiasi situazione.

###old2747###old

L'ultima novità riguarda l'estetica: i materiali sono stati presi in prestito dal Galaxy Note 3, con un rivestimento in similpelle sull'impugnatura per una migliore presa. Il nuovo modello inoltre è più compatto rispetto al predecessore: misura 132,5 x 71,2 x 19,3 millimetri e pesa 283 grammi.

Non ci sono ancora informazioni su prezzi e disponibilità: la Galaxy Camera 2 esordirà ufficialmente al CES 2014 di Las Vegas, che inizia il 7 gennaio. Restate sintonizzati perché i nostri inviati non mancheranno di dargli un'occhiata e di farvi sapere le prime impressioni.