e-Gov

I caccia del futuro avranno armi laser, altro che F-35!

La DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency, agenzia per i progetti di ricerca avanzata per la difesa) ha annunciato di aver in progetto la realizzazione di cannoni laser per i caccia da combattimento, e che saranno pronti per il 2014.

In passato era già stato effettuato un test con il Boeing 747, un velivolo di linea modificato per ospitare un laser da un megawatt, inteso come strumento di difesa contro missili e altre possibili minacce. Quel progetto fu poi abbandonato ma non l'idea su cui si basava.

HELLADS

In particolare con il progetto HELLADS (High Energy Liquid Laser Defense System), che prevede l'uso di un laser da 150 kilowatt abbastanza piccolo da permetterne l'installazione su un caccia – ma anche su veicoli di terra. Anche in questo caso lo scopo è la difesa, ma dalla descrizione emerge che si potrebbe usare questo laser anche come strumento offensivo. Lo sviluppo è nelle fasi finali e i test sul campo dovrebbero cominciare presto.

ABC

C'è poi un altro progetto che si chiama ABC (Aero-Adaptive/Aero-Optic Beam Control), il cui obiettivo è "migliorare le prestazioni del laser ad alta energia su velivoli tattici contro bersagli alle loro spalle". In questo caso i ricercatori si concentreranno sul sistema di puntamento, eventualmente con l'uso di sistemi ottici ad adattamento automatico.

Clicca per ingrandire

In altre parole l'agenzia sta lavorando tanto a un laser frontale per i caccia quanto a una "torretta" puntata all'indietro – quest'ultima più difficile da realizzare perché esposta alle forti turbolenze. Ed ecco così che si realizza, o quasi, quella che fino a ieri sembrava una visione fantascientifica: per un po', forse molto, gli USA avranno un vantaggio strategico, ma prima o poi le battagli aeree sembrano destinate a rievocare gli scontri tra X-Wing e Tie Fighter