IoT

Intel pronta a mandare in pensione Galileo, Edison e Joule

Da diversi anni a questa parte Intel ha investito molte risorse nel settore delle board di sviluppo, utili per creare applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things e della robotica. Insomma, Intel ha cercato di diventare protagonista di quel fenomeno dei "maker" che è divenuto sempre più popolare.

intel galileo

Il colosso di Santa Clara ha presentato diverse soluzioni per competere con proposte come Arduino e Raspberry Pi: da Galileo, fino a Edison per arrivare a Joule. L'impegno verso tale settore però sembra in via di revisione, dato che l'azienda ha deciso di staccare la spina ai tre progetti citati. Ma non solo.

Intel ha anche cancellato alcuni dei prodotti dell'acquisita Recon Instruments, produttore di dispositivi smart per l'attività sportiva, come gli occhiali della linea Recon Jet, Pro e Pro Plus. Intel non esce dal settore IoT o delle board, infatti conta ancora sul modulo Curie e su progetti in sviluppo come MinnowBoard 3.

Forse si prepara a rinnovare la gamma, data l'età di alcune soluzioni, o più semplicemente ha deciso di ricalibrare la propria offerta. Non resta che attendere per scoprire i prossimi passi.

intel curie
Intel Curie

Sviluppatori e aziende produttrici hanno tempo fino al 16 settembre per ordinare le board. Intel interromperà la distribuzione dopo il 16 dicembre. Per gli occhiali smart c'è tempo fino al 29 settembre, ma anche in questo caso le spedizioni termineranno il 16 dicembre.


Tom's Consiglia

Raspberry Pi 3 Model B, per dare forma alle tue idee!