Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Jabra Elite Active 65t, auricolari wireless per sportivi

Jabra Elite Active 65t PRO: Buona indossabilità, IP56, Bleutooth 5.0, buona autonomia, sensore di movimento CONTRO: Le prestazioni del microfono sono solo discrete VERDETTO: Se siete appassionati di sport e volete un prodotto di fascia alta, ma non vi interessa tenere sotto controllo il battito cardiaco quando vi allenate, questi auricolari vi offrono le stesse […]

Jabra Elite Active 65t

JABRA


Jabra è ormai da parecchio tempo che sviluppa auricolari completamente wireless, affinando la tecnologia al punto tale che gli ultimi modelli offrono un'esperienza d'uso pari a quella dei modelli cablati, ma con la libertà di non avere un fastidioso cavo attorno al collo. I primi modelli a volte perdevano la connessione tra loro, o si scaricavano in maniera disomogenea; non era inusuale ritrovarsi nel mezzo di un allenamento con un solo auricolare funzionante, situazione decisamente frustrante.

Abbiamo già recensito le Elite Sport, attualmente ancora il top di gamma dell'azienda, ideale per i veri professionisti che ritengono importante rilevare il battito cardiaco durante l'allenamento. Se invece siete ugualmente appassionati, ma potete fare a meno di questa funzione, gli Elite Active 65t sono probabilmente il modello più adatto a voi.

Come sono fatti

Il design è leggermente rivisto rispetto gli Elite Sport, e la principale differenza riguarda la mancanza dell'aletta in gomma per l'ancoraggio nell'orecchio. Eravamo un po' scettici all'inizio, dato che affidarsi unicamente alla presa "in-ear" per fissarli all'orecchio potrebbe non essere la scelta ideale in situazione di movimenti concitati, come appunto un allenamento sportivo. Ci siamo ricreduti dopo pochi minuti: una volta inseriti nell'orecchio rimangono ben fissi, e nonostante venga naturale, ogni tanto, controllare che siano ben saldi, non è necessario. 

IMG 20180723 090206

La superficie di entrambi gli auricolari nasconde i pulsanti con cui interagire (play, pausa, risposta chiamate, assistente vocale), migliori rispetto il modello di fascia superiore, in quanto serve meno forza per inviare l'input. Quindi non vi troverete nella spiacevole situazione in cui l'invio di un comando spinga troppo l'auricolare nell'orecchio, generando fastidi.

Nella confezione sono incluse cuffiette di differenti dimensioni, per adattarsi a differenti orecchie, e una custodia in cui riporli quando inutilizzati. Questa custodia integra una batteria, che ricaricherà gli auricolari. È un po' difficile da aprire a dire il vero, ma se starete attenti non rischierete che vi sfugga di mando mentre fate forza per sbloccarla.

IMG 20180723 090221

Gli Active 65t sono certificati IP56, un livello di protezione inferiore rispetto all'IP67 degli Elite Sport. In poche parole, potete indossarli senza problemi mentre sudate durante l'allenamento, ma non dovrete immergerli in acqua, e anche la protezione da polvere è assicurata ma non assoluta. Con un uso normale, seppur sportivo, saranno adeguatamente protetti. Se pensate di usarli in un ambiente estremo, probabilmente in quel caso le Elite Sport saranno una scelta migliore.

Leggi anche: Recensione Jabra Elite Sport

Nonostante non integrino il lettore di battito cardiaco, non manca il sensore in grado di rilevare il movimento, che si occuperà di inviare all'applicazione i dati necessari a registrare le informazioni sul vostro allenamento. Jabra offre un paio di applicazione a corredo dei suoi auricolari, la prima Jabra Sound+ permette di gestire un'equalizzazione dell'audio, mentre la seconda, Jabra Sport, si comporta come un personal trainer (potete approfondire l'applicazione a questo link.

La connettività con lo smartphone avviene tramite Bluetooth in versione 5.0, quindi si possono collegare anche a due dispositivi contemponearamente.

Qualità audio

Ritroviamo la buona qualità audio di Jabra, con una resa sufficientemente lineare da adattarsi a differenti tipologie di musica. Il design influenza la qualità d'ascolto, quindi sarà importante scegliere la giusta cuffietta per "tappare" l'orecchio.

Telefonate

Non così soddisfacenti le prestazioni durante le chiamate. Abbiamo notato che per far sentire bene la nostra voce dovevamo tenere il tono più alto del normale, e se ciò non sarà un problema durante una corsa in mezzo un bosco, probabilmente non potrete fare lo stesso in palestra, se non vorrete infastidire chi vi sta attorno.

IMG 20180723 090315

Per fortuna i microfoni sono sufficientemente sensibili da isolare la vostra voce in maniera efficiente per gli assistenti vocali. Li abbiamo provati con Google Assistant e solo in condizioni di elevata rumorosità ambientali abbiamo dovuto ripetere il comando un paio di volte.

Autonomia

Jabra assicura un'autonomia di circa 5 ore, che diventano 15 ore considerando la possibilità di ricarica della custodia. Ci sentiamo di dire che arriverete senza problemi a 4 ore e poco più con singola carica, un tempo più che sufficiente per un lungo allenamento. A meno che non abbiate in programma un'uscita in bicicletta di molti chilometri o una maratona, andranno benissimo.

Verdetto

Elite Active 65t ed Elite Sport appartengono alla stessa fascia, nonostante i nuovi auricolari hanno meno caratteristiche e costano meno rispetto il top di gamma. Dovrete essere ugualmente molto appassionati di sport per desiderare questi auricolari, considerando che la principale e più grande differenza è l'assenza del lettore di battito cardiaco. Le altre differenze sono più inconsistenti, e tali da posizionare gli Active 65t ugualmente nella fascia alta di mercato.

IMG 20180723 090431

L'autonomia non è un problema, la qualità audio è molto buona. Peccato per la resa del microfono che vi costringerà a mantenere un tono di voce superiore alla media; non li consigliamo se volete usarli per fare molte chiamate telefoniche.


Tom's Consiglia

Se vi interessano degli auricolari sportivi di tipo diverso, allora potrebbero interessarvi queste Jabra Elite 25E, disponibili su Amazon!