e-Gov

Joost abbandona il P2P, l’IPTV è flash

Joost, dopo due anni dalla sua comparsa, abbandona il protocollo P2P per affidarsi completamente ai video in flash.

Joos era nato come piattaforma video innovativa e molto promettente. Grazie ad un client P2P basato su Mozilla, la trasmissione risultava piuttosto fluida, e il servizio non doveva dipendere da server a rischio di sovraccarico.

L'idea sembrava buona, anzi eccellente, e i contenuti proposti del tutto rilevanti, almeno per il pubblico anglofono. Purtroppo non ha funzionato.

 

Joost ha deciso di affidarsi unicamente alla sua versione in flash, nata lo scorso settembre. A questa iniziativa si era aggiunta l'introduzione di un plugin per browser. In principio doveva essere un convivenza, ma la versione flash, simile a quella di YouTube e Hulu, resterà l'unica disponibile.

Non sembra che Joost sia davvero in grado di competere con Hulu, anche in virtù del fatto che il secondo può contare su collaborazioni eccellenti, come Fox,. NBC e CBS.

Nel 2006 Joost era riuscita a racimolare ben 45 milioni di dollari, e non è chiaro quanta liquidità sia rimasta, due anni dopo. Qualunque sia la cifra, è evidente che andrà investita bene, per restare sul mercato delle IPTV.