Fotografia

Kodak vuole 1 miliardo di dollari da Apple e RIM

Kodak potrebbe incassare oltre un miliardo di dollari per le royalties sui brevetti usati illegalmente da Apple e RIM. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato di Kodak, Antonio Perez, in merito alla vertenza legale scaturita da una denuncia di Kodak, che ha accusato Apple e RIM di usare tecnologie protette da proprietà intellettuale per le fotocamere digitali installate nei loro smartphone (Kodak denuncia Apple e RIM: brevetto violato).

Venerdì è attesa la sentenza definitiva per la vertenza legale Kodak contro Apple e RIM

A fine gennaio, la sentenza preliminare del giudice dell’International Trade Commission aveva assolto le due aziende imputate (Kodak va al tappeto contro Apple e RIM). La decisione del giudice della ITC, tuttavia, non pone fine alla causa, è solo indicativa. Questa sentenza è soggetta a una revisione da parte di una commissione di sei membri, che si riuniranno venerdì e che potrebbero confermare, oppure ribaltare, la decisione precedente.

Nonostante la fumata nera della prima sentenza, Antonio Perez continua a sostenere che la sua azienda “merita di vincere”, e che quelli in discussione sono “un sacco di soldi”. Kodak ha già vinto una causa analoga contro Samsung e LG, arrivando nel secondo caso a un accordo extragiudiziario.

Kodak ha denunciato Apple e RIM per violazione di brevetti e chiede il pagamento di un miliardo di dollari di royalties – clicca per ingrandire

L’ITC non è in grado di imporre il rimborso dei danni monetari, ma ha il potere di bloccare le importazioni negli Stati Uniti di prodotti che stanno violando dei brevetti. Una minaccia che, se concretizzata, sarebbe una motivazione più che valida per Apple e RIM per sedersi al tavolo con Kodak e contrattare un accordo.

Kodak lo scorso anno ha perso quasi la metà del suo valore di mercato. A fronte del declino del settore delle pellicole fotografiche, l’azienda ha come quasi unica fonte di reddito lo sfruttamento del suo ampio portafoglio di brevetti. Le tecnologie digitali brevettate da Kodak sono al momento concesse in licenza d’uso a circa 30 aziende, tra cui produttori di cellulari come LG, Motorola, Nokia e Sony Ericsson.