Tom's Hardware Italia
e-Gov

Mozilla va a gonfie vele

La fondazione, tramite il blog del presidente, ha pubblicato risultati eccezionali, per il 2007. Firefox è sempre più diffuso.

Il presidente di Mozilla Foundation, Mitchell Baker, ha pubblicato i risultati finanziari del 2007. Emergono ricavi per 75 milioni di dollari, con una crescita del 12% rispetto all'anno precedente.

I ricavi, che includono anche quelli provenienti da Mozilla Corporation, provengono in gran parte dall'accordo con Google, che è stato esteso fino al 2011, ma anche il negozio online di Mozilla ha fatto la sua parte.

Le risorse di Mozilla servono a coprire i costi, che nel 2007 sono stati di 33 milioni di dollari, vale a dire il 68% in più del 2006. Poi ci sono uscite rappresentate dalle donazioni, per sostenere altri progetti, che nel 2007 hanno superato il milione di dollari. Quest'anno ne hanno beneficiato i progetti GNOME, Creative Commons, l'Università dell'Oregon e il Seneca College.

La crescita di Mozilla, naturalmente, non è solo finanziaria. Il numero di utenti Firefox, il principale strumento e simbolo della fondazione, è praticamente raddoppiato, e si sono aggiunte numerose iniziative mirate a entrare nel mercato mobile. Quanto alla diffusione geografica, circa la metà delle copie di Firefox scaricate sono in una lingua diversa dall'inglese, e l'Europa ha fatto segnare numeri da record. Nel vecchio continente la quota di mercato di Firefox sfiora il 30%, con paesi, come la Slovenia, la Finlandia e la Slovacchia che superano il 40%.

Baker ha sottolineato che lo sviluppo di Firefox riceve il decisivo apporto di programmatori indipendenti, ai quali si deve circa il 40% del codice.

Insomma, Mozilla gode di una salute di ferro, e guarda con ottimismo al futuro. Noi non possiamo che esserne felici, perché la competizione, negli ultimi anni, ha portato tutti i browser principali a migliorarsi, in alcuni casi a fare veri e propri salti di qualità.