Tom's Hardware Italia
Streaming e Web Service

Netflix rincara gli abbonamenti anche in Italia

Netflix ha aumentato il costo degli abbonamento Standard e Premium, rispettivamente di 1 e 2 euro.

Netflix ha aumentato il prezzo degli abbonamenti in Italia, come già avvenuto in altri Paesi. L’unica buona notizia è che l’abbonamento base, che consente la fruizione su un unico schermo, è rimasto invariato: si pagano sempre 7,99 euro.

L’abbonamento standard, con visione in contemporanea su due schermi e supporto HD, adesso costa 11,99 euro – praticamente 1 euro in più. L’abbonamento Premium, da quattro schermi e supporto Ultra HD, invece, è passato a 15,99 euro – ben 2 euro in più rispetto a prima.

Queste nuove tariffe vengono applicate ai nuovi clienti, mentre per gli attuali non è molto chiaro cosa avverrà. Insomma bisognerà attendere la scadenza della mensilità. Come se non bastasse pare che nuovamente a seconda che si acceda al servizio via PC o mobile vengano mostrate tariffe random. Un po’ come sta succedendo con il periodo di prova gratuita introdotto in questi giorni.

La strategia di Netflix a questo punto appare chiara almeno su un fronte: la condivisione degli abbonamenti. Sebbene in passato abbia espresso l’intenzione di far rispettare con un po’ più di rigore la sua policy – non si potrebbero smezzare gli abbonamenti con sconosciuti – l’intervento sulle sole tariffe lascia intendere che difficilmente sul breve termine scombussolerà il suo vincente modello di business. Il Premium a 15,99 euro diviso in quattro sono pur sempre 4 euro a testa: una cifra accettabile considerate le tariffe della concorrenza.