Fotografia

Nikon Coolpix A, compatta con anima reflex

Nikon ha annunciato oggi la Coolpix A, una inedita e intrigante compatta con sensore da reflex, che si propone di coniugare la trasportabilità delle prime con la qualità delle seconde. Il CMOS al suo interno è infatti in formato DX (23,6×15,6mm), lo stesso di reflex come la nuova D7100 o della precedente D7000, e conta 16,2 Mpixel – esattamente gli stessi della D7000.

Anche il processore d'immagine EXPEED 2 proviene dalla ex regina delle reflex DX, e assicura le stesse, elevate performance ad alti ISO. La gamma di sensibilità nativa si estende infatti da 100 a 6400 ISO, con la possibilità di arrivare fino a 25.600 ISO. Si può quindi considerare, in qualche modo, la Coolpix A come una versione tascabile della D7000, e siamo certi che la possibilità di avere la qualità di una D7000 sempre con sé stuzzicherà più di qualcuno.

Non è in effetti escluso che la Coolpix A possa offrire una nitidezza ancora superiore, dato che il sensore è privo di filtro low-pass. Presente, invece, un array di microlenti progettate specificamente per questa fotocamera e il suo obiettivo. Le doti di sensore e ottica NIKKOR saranno quindi sfruttate al massimo.

###old2156###old

Ottica che, a proposito, è un grandangolo a focale fissa da 18,5mm f/2.8 equivalente, nel formato 35mm, a un 28mm. È composto da 7 elementi in 5 gruppi, ed è dotato di diaframma a iride a sette lamelle per garantire focature dello sfondo naturali.

Il corpo macchina in leghe di alluminio e di magnesio, dal design pulito, ricorda per linee, dimensioni e controlli, le mirrorless Nikon 1, ma anche compatte della serie P. L'interfaccia e l'ecosistema, però, sono stati studiati per fare sentire "a casa" chi già utilizza una reflex del marchio. Sul bel display posteriore da 3 pollici e 921.000 punti si nota infatti una grafica che ricorda proprio il display superiore delle reflex Nikon, e la Coolpix A può utilizzare accessori come i flash Speedlight (ad esempio il professionale SB-910) e altri accessori del mondo reflex come comandi remoti e wireless adapter.

Un assaggio delle potenzialità della Coolpix A. Photographer: Doug Menuez. 

I modi di esposizione PASM assicurano un controllo creativo completo e, per chi ama la post-produzione, c'è il formato NEF a 14 bit con cui sbizzarrirsi, ovviamente utilizzando la stessa piattaforma software delle reflex. Non mancano comunque ausili allo scatto come D-Light o i Picture Control, che consentono di regolare le impostazioni di contrasto e colore (Standard, Neutro, Saturo, Monocromatico, Ritratto, Paesaggio e Personalizza) in modo semplice e diretto. Numerose anche le possibilità di editing in-camera.

 

Un altro scatto effettuato con la Coolpix A che mostra la resa dello sfocato con il 28mm f/2.8. Photographer: Doug Menuez

Il mirino ottico non è integrato nel corpo macchina ma è disponibile come accessorio da installare sulla slitta a contatto caldo (DF-CP1). Purtroppo il costo di questo accessorio non è trascurabile: 450 dollari sul mercato USA, da rapportare ai 1100 dollari della Coolpix A – volendo il mirino ottico, il prezzo della fotocamera aumenta quindi del 40%.

Il video sarà Full HD (1080p) a 30, 25 o 24fps con audio stereo, la ripresa in sequenza a 4fps fino a 26 fotogrammi.