e-Gov

Nokia va peggio delle previsioni e perde un altro miliardo

Nokia ha raggiunto un fatturato di 7,35 miliardi di euro, tre miliardi in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno passato. L’azienda ha totalizzato una perdita netta di 929 milioni di euro, un dato superiore alle attese degli analisti intorno ai 550 milioni. La perdita operativa è stata pari a circa 1,34 miliardi.
A incidere sui conti anche i costi di ristrutturazione di Nokia Siemens Networks e dei dipartimenti Devices & Services e Location & Commerce, in cui rientra lo spostamento degli impianti in Asia.

Elop di Nokia e Ballmer di Microsoft, un accordo storico: ce la faranno a sfondare?

L’azienda aveva già annunciato un margine operativo inferiore del tre percento sul pareggio previsto in precedenza, e lo stesso risultato dovrebbe confermarsi anche per il secondo trimestre.
Secondo Stephen Elop, AD dell’azienda, questa ingente perdita è figlia di “sfide competitive più grandi del previsto” e ha aggiunto che “le vendite dei terminali Lumia Windows Phone sono state altalenanti”. Pochi giorni fa l’azienda aveva indicato 2 milioni di unità vendute nel trimestre.

L’AD ha aggiunto che mentre le vendite negli Stati Uniti dei Lumia sono superiori alle attese (va molto bene il modello 900 con LTE), in determinati mercati come il Regno Unito i terminali non sfondano. La notizia degli ultimi giorni del poco gradimento da parte degli operatori europei sembra confermare queste parole (I Nokia Lumia con Android venderebbero molto di più). 

Sostanzialmente, il vero problema non è complessivamente Windows Phone, ma la gamma ancora troppo Symbian-centrica e i feature phone S40 insidiati dai prodotti touch e basso prezzo di altre aziende, come quelle cinesi. Nokia ha promesso investimenti urgenti anche in quel settore, in cui perde più di quanto non possa cresce attualmente con WP. Le vendite di smartphone sono scese in un anno del 52% e del 38% sul quarto trimestre del 2011, mentre per quanto riguarda gli altri terminali, calo del 32% sull’anno e del 24% sul precedente trimestre.

Complessivamente Nokia ha venduto 82,7 milioni di terminali (11,9 milioni di smartphone, 70,8 milioni di altri telefoni), in calo rispetto ai 108,5 dei primi tre mesi dell’anno passato e ai 113,5 milioni del trimestre conclusivo del 2011.
Da rilevare che Nokia ha ricevuto un pagamento di 250 milioni di dollari da Microsoft per l’uso dell’ecosistema Windows Phone. Lo stesso era accaduto alla fine del quarto trimestre.