Spazio e Scienze

Piccoli esploratori, alla ricerca delle orme perdute

rubrica bimbi

L'evoluzione dell'uomo è una grande avventura. Scoprire come ci siamo evoluti dalle scimmie fino a diventare quello che siamo è qualcosa che per un bambino non è affatto scontato. Più che altro perché è una storia che si snoda in un arco temporale che si fatica a immaginare, e con sviluppi su tutti i continenti in uno spazio altrettanto difficile da visualizzare.

A scuola è argomento di studio, per accompagnare i testi ufficiali c'è un nuovo libro arrivato in vendita proprio ieri, che ho avuto la fortuna di poter leggere in anticipo. S'intitola "Sulle tracce degli antenati. L'avventurosa storia dell'umanità", edito da Editoriale Scienza.

81vhBdMGWDL

Gli aspetti che ho apprezzato sono molti. Prima di tutto non è la solita trattazione asettica e distaccata dei testi scolastici, ma è un'avventura vissuta in prima persona da un bambino che, spinto dalla curiosità, svolge un'indagine a ritroso nel tempo per scoprire i nostri antenati. Gli incontri che fa sono dieci, proposti in un modo schematico che da una parte facilita la lettura, dall'altra interessa: a un sintetica presentazione dell'intervistato seguono delle schede colorate in cui sono indicate le sue caratteristiche salienti, e la parte più avvincente: l'intervista da parte del giovane ricercatore.

Le domande sono architettate ad arte dall'abilissimo autore Telmo Pievani, filosofo, storico della biologia, esperto di teoria dell'evoluzione e professore di Filosofia delle scienze biologiche all'Università degli studi di Padova. Sembrano le classiche domande che pongono i bambini, di quelle che con la loro semplicità di mettono in gran crisi, e infatti mirano a far emergere le peculiarità e le informazioni più interessanti sugli intervistati.

Le illustrazioni di Adriano Gon sono eccellenti: da una parte caratterizzano visivamente gli intervistati e i punti salienti dei racconti, dall'altra sono spiritose ma non banali, adatte al pubblico di bambini dai 9 anni a cui è diretto il libro.

IMG 20160930 181256

L'aspetto che mi ha colpito di più però è anche quello meno evidente, di cui ci si accorge quando si arriva quasi a metà libro, e che magari deve essere più approfondito con i bambini più piccoli: il retroscena dell'evoluzione, che non è stata un semplice susseguirsi di passi avanti nella scala evolutiva. Oltre a diventare esseri che camminano su due zampe, che sanno accendere il fuoco e che hanno imparato a fare molte altre cose, noi siamo l'emblema della straordinaria capacità di adattamento che deriva dalla nostra flessibilità. Il troppo caldo o il troppo freddo non ci hanno fatto estinguere, così come i cambiamenti dell'ambiente in cui viviamo e delle risorse che offre.

D'altra parte però mette in guardia sul fatto che un conto sono i cambiamenti evolutivi del Pianeta, altro quelli che stiamo inducendo noi con atteggiamenti sconsiderati verso l'ambiente che ci ospita. Ci si riallaccia pertanto al tema dell'ecosostenibilità che sui bambini spesso fa più presa che sugli adulti, e che è importante far capire il prima possibile per una prospettiva di vita sulla Terra.

Non solo, la diversità che spesso tendiamo a guardare con diffidenza è invece la nostra ricchezza, che ha un valore importantissimo per garantire l'avanzamento e la conservazione della nostra specie. Leggendo si capisce che ogni antenato della nostra specie ha avuto delle caratteristiche vincenti che l'hanno fatto evolvere verso di noi, e che ogni passaggio evolutivo è stato fondamentale per essere oggi quello che siamo. Con limiti, errori e vittorie, tutto.

Lezioni a mio avviso molto importanti per dare modo ai bambini di oggi di compiere un piccolo ma importante passo evolutivo rispetto a noi: diventare tutori e non distruttori dell'ambiente in cui viviamo, e capire che le diversità fanno dell'uomo una specie più forte, non più debole.

Sulle tracce degli antenati Sulle tracce degli antenati
  
Mini Darwin. Alle Galápagos. L'evoluzione raccontata dai bambini Mini Darwin. Alle Galápagos. L'evoluzione raccontata dai bambini
  
Perché siamo parenti delle galline? E tante altre domande sull'evoluzione Perché siamo parenti delle galline? E tante altre domande sull'evoluzione