Streaming e Web Service

Podcast fenomeno del 2020? Triplicati gli ascolti nel 2019!

Avete mai pensato di “aprire” un podcast al posto dell’ennesimo canale Youtube? Il Report Italia 2019 di VoxNest (proprietaria della nota piattaforma Speaker) dipinge un quadro di crescita per questo mondo su cui sono in molti a scommettere per il futuro.

Il podcast è tutt’altro che nuovo nel concetto, ma negli ultimi anni sta sempre più guadagnando sostenitori: molti pendolari amano accompagnare i propri spostamenti ascoltando un podcast.

Secondo VoxNest, nell’ultimo anno gli ascolti dei podcast in italiano sono triplicati, passando da circa 60.000 a 160.000 al giorno. Un dato che ha consentito alla media mensile di ascolti di fare “boom”, passando da 1,8 a 4,5 milioni.

Come si può vedere nei grafici, c’è stato un netto incremento degli ascoltatori unici al mese su Spreaker (ovvero quante volte un utente accede e ascolta almeno un contenuto) da quasi 640.000 sono passati a oltre 1.700.000 (novembre 2019).

Questa importante crescita nel nostro Paese la si deve in particolar modo al momento in cui Spotify ha dichiarato di voler essere il primo player audio al mondo (febbraio 2019): segno che ancora una volta la semplificazione tecnologica è la chiave dell’apertura all’ascolto, e quindi più è semplice accedere ai contenuti, più il volume degli ascoltatori aumenta.

A fronte di una crescita di utenza, inutile dire che anche nel nostro paese c’è stato un incremento degli investimenti pubblicitari sul fronte dei contenuti audio, primo fra tutti l’automotive.

Per quanto riguarda le categorie più ascoltate, il tema del business è al vertice della Top 5, seguito da Società e Cultura, News, Tempo Libero e Calcio (+200% sul finire del 2019, con 50.000 ascoltatori a settimana nel mese di agosto!). Insomma, podcast costruttivi, informativi, ma anche di svago, perché non si può sempre pensare alla crescita personale o al lavoro, bisogna anche staccare.

E se adesso vi è venuta voglia di aprire un podcast, sappiate che le 7:00 del mattino sembra essere l’orario in cui le persone ascoltano di più i podcast; a seguire le 17:00. Anche in questo caso è chiaro che i podcast vengono ascoltati in macchina, treno o in attesa di chiudere una faticosa giornata di lavoro o studio.

Attenzione quindi ai podcast nel 2020, e su molteplici fronti: non solo con l’aumento di ascoltatori e produttori di podcast, ma potrebbero anche emergere figure professionali legate a questo settore, e quindi opportunità lavorative. Basta pensare a tutto quello che ruota attorno alla creazione, allo sviluppo e alla promozione di un podcast.

Non solo l’attività di podcaster può diventare sempre più redditizia grazie agli strumenti messi a disposizione dalle piattaforme come Spreaker, ma anche professionisti come speaker, vocal coach, attori e doppiatori, tecnici del suono e molti altri, hanno la possibilità di entrare in un mercato in piena espansione.