Telco

Poste Mobile, adesso la ricarica si può fare anche a domicilio tramite il portalettere

Ricarica la tua SIM direttamente a domicilio!“, annuncia Poste Mobile sul suo sito ufficiale. Si tratta di un nuovo servizio che consente ai suoi clienti mobili di ricaricare la SIM sfruttando il palmare e POS dei portalettere. Come sottolinea l’azienda il pagamento può essere effettuato utilizzando le carte Postamat, Postepay e le carte di debito aderenti al circuito Maestro.

Il servizio è stato pensato probabilmente per andare in contro alle esigenze di persone che possono avere difficoltà a procedere in altri modi – per momentanea inabilità – oppure chi magari ha ricevuto una consegna e vuole approfittarne per una ricarica.

Non a caso il servizio può essere anche prenotato: bisogna chiamare il numero gratuito 803.160 (da rete fissa) oppure quello a pagamento 199.100.160 (da rete mobile) scegliendo dalla selezione vocale “Servizi Postali” e successivamente “Servizi a domicilio” oppure accedendo direttamente al sito ufficiale poste.it. Il costo della chiamata mobile è legato all’operatore utilizzato ed è pari al massimo a euro 0,60 al minuto più euro 0,15 alla risposta.

Questo nuovo servizio rientra fra quelli di “Posteitalianeperte” ed è previsto in tutti i capoluoghi di provincia e nei comuni sopra i 30.000 abitanti (qui i Comuni). “La visita può essere concordata dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 o il pomeriggio dalle ore 14.00 alle 20.00 e il sabato mattina dalle ore 8.00 alle 14.00. Per verificare i CAP abilitati clicca qui”, ricorda l’azienda. “I tagli di ricarica disponibili (senza alcuna commissione di servizio) sono: 5, 10, 15, 20, 50, 80, 100, 150”.