Tom's Hardware Italia
e-Gov

Primo schermo flessibile al grafene: esiste e funziona

Cambridge Graphene Centre e Plastic Logic hanno realizzato per la prima volta un display flessibile con grafene all'interno dell'elettronica dei pixel.

Il Cambridge Graphene Centre (CGC) e Plastic Logic hanno prodotto il primo schermo flessibile al grafene. "Questo prototipo è il primo esempio di come le partnership accelereranno lo sviluppo commerciale del grafene e il primo passo per una più ampia implementazione del grafene e di materiali simili nell'elettronica flessibile", si legge in una nota dell'ateneo.

Il grafene è un materiale sulla bocca di tutti da parecchi anni, ma la sua implementazione nei prodotti elettronici non è priva di ostacoli, anche se gli studi e i progressi sono continui e incoraggianti. Si tratta di un materiale bidimensionale composto da fogli di atomi di carbonio, ma in più generale è davvero resistente, leggero e flessibile. Inoltre ha una mobilità degli elettroni elevatissima. Ha tutte le carte in regola per rivoluzionare il settore dell'elettronica e non solo.

Il prototipo realizzato dai ricercatori è un display "active matrix electrophoretic" simile a quelli usati negli attuali e-reader, eccetto per il fatto che è fatto di plastica flessibile piuttosto che vetro. Rispetto ai display tradizionali il backplane, o pixel elettronici, di questo schermo include un elettrodo di grafene, che rimpiazza lo strato metallico all'interno dei dispositivi Plastic Logic tradizionali.

"Il grafene è più flessibile delle alternative ceramiche come l'ossido di indio-stagno e più trasparente rispetto alle pellicole metalliche. Lo strato di grafene ultra-flessibile potrebbe consentire la realizzazione di un'ampia gamma di prodotti, inclusa l'elettronica arrotolabile. Il grafene può anche essere processato da una soluzione con benefici intrinseci nell'uso di approcci produttivi più efficienti, come la stampa".

Il nuovo backplane di 150 pixel per pollice (150 ppi) è stato realizzato a basse temperature – meno di 100°C – usando la tecnologia Organic Thin Film Transistor (OTFT) di Plastic Logic. L'elettrodo in grafene è stato depositato da una soluzione e successivamente modellato per completare il backplane. Per questo prototipo il backplane è stato combinato con una pellicola d'imaging elettroforetica per creare un display a bassissimo consumo e resistente. Le future dimostrazioni potrebbero integrare un LCD e la tecnologia OLED per aggiungere colori e funzionalità video. Il tutto dovrebbe essere realizzato entro 12 mesi.