Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Recensione cuffie Razer Kraken 7.1 V2

Le Razer Kraken 7.1 V2 sono ottime cuffie, per il gaming ma anche per la riproduzione musicale e sono anche molto comode. Il prezzo è giusto, ma dovrete essere disposti a ignorarne le dimensioni e la poca versatilità dovuta all'attacco USB.

Recensione cuffie Razer Kraken 7.1 V2

Le Razer Kraken 7.1 V2 sono ottime cuffie con una grande capacità di riprodurre audio di qualità, sia con i giochi che con la musica, ma non sono consigliabili a chi cerca qualcosa di più versatile o maggiormente trasportabile.

Recensione cuffie Razer Kraken 7.1 V2

A prima vista le Razer Kraken 7.1 V2 possono sembrare troppo grandi e un po' goffe, ma la prima impressione può ingannare. Le cuffie, anche se non possono essere definite snelle, ‎sono eleganti e offrono un suono di prim'ordine, con un comfort d'uso elevato sia per i giocatori competitivi che per gli appassionati di single player. Certo, sono ingombranti e non molto portatili, e al di fuori del gaming non sono molto utilizzabili, ma se state cercando una cuffia da gioco senza compromessi sulla qualità della riproduzione, questo è uno dei prodotti migliori.

Design

‎‎Come i modelli precedenti anche le Razer Kraken 7.1 V2 sono cuffie grandi, nere e con i padiglioni di uno spessore esagerato, con sopra il logo Razer illuminato da un LED RGB. Non sono presenti controlli volume sul cavo, ma c'è un microfono retrattile, flessibile, nascosto nel padiglione sinistro. Il dispositivo si collega via USB ed è compatibile con PC e PS4 (per quest'ultima, quasi certamente sarà necessaria una prolunga).

razer kraken 7 1 v2 1

Le cuffie, del peso di poco più di 300 grammi, non si possono definire belle, ‎sono enormi e pacchiane, incarnano i peggiori stereotipi evocati dalle parole "cuffie per gaming". La cuffia occupa un sacco di spazio in uno zaino e sarebbe fuori posto in qualsiasi altro contesto che non sia una postazione da gioco. Il microfono però è ben fatto e le cuffie sono molto più comode di quanto possa sembrare.

Comfort

Come detto le Kraken 7.1 V2 sono enormi. Data la quantità di materiale impiegato nella loro costruzione ci aspettavamo quindi che premessero eccessivamente sulle orecchie come facevano alcuni modelli Razer precedenti.

razer kraken 7 1 v2 5

Siamo rimasti invece piacevolmente sorpresi nello scoprire che i padiglioni offrono una tenuta perfetta senza esercitare alcuna pressione eccessiva. In effetti le cuffie sembrano decisamente morbide e leggere sulle orecchie, anche rispetto a modelli con profili molto sottili.

‎‎‎L'archetto ha un'imbottitura simile ai padiglioni e ‎‎gli utenti‎‎ lo possono regolare su entrambi i lati per una migliore vestibilità. Anche se non è raffinato come quello delle ‎SteelSeries Arctis 5‎‎, lo si può indossare per ore e ore senza alcun effetto negativo.

Prestazioni di gioco

‎Le Kraken 7.1 V2 supportano la riproduzione surround attraverso un protocollo 7.1 proprietario. Anche se è possibile disattivare la funzione, non ne abbiamo mai avuto motivo. A differenza di altre soluzioni simili, le Kraken 7.1 V2 immergono nel suono senza aggiungere un fastidioso effetto riverbero sulle voci. Dopo una breve procedura di calibrazione è possibile usare il software Razer Synapse 2.0 per stabilire quali programmi useranno il suono surround e quali invece il normale suono stereo.‎

‎Abbiamo provato Overwatch, StarCraft II: Nova Covert Ops, The Witcher 3: Wild Hunt e Marvel Heroes per vedere come si sarebbero comportate le cuffie con differenti generi di gioco. Non c'è stato bisogno di disattivare il suono surround in uno qualsiasi dei titoli, ed entrambe le modalità hanno fatto un buon lavoro di bilanciamento sui vari profili audio per ‎‎gioco‎‎, musica e altri tipi di media.

razer kraken 7 1 v2 3

‎Oltre a questo, l'audio è sempre stato eccellente. In Overwatch, potevamo sentire il fuoco nemico e attivare gli scudi per proteggerci, Reigel dava ordini in StarCraft II, le onde si abbattevano su Geralt mentre esploravamo i relitti sottomarini e Capitan America ha sconfitto facilmente i super criminali. Le cuffie non prediligono un genere in particolare e ci sono sempre tornate utili sia nel multi che nel single player.

‎C'è un solo inconveniente con le Kraken 7.1 V2 quando si tratta di gioco, e ha a che fare con le opzioni di equalizzazione. Il software Synapse 2.0 consente di scegliere tra tantissimi preset per la riproduzione della musica, ma non ce n'è uno solo dedicato ai giochi.

Non tutti i titoli però usano le stesse impostazioni, ed è bizzarro che Razer preveda unicamente la possibilità di creare i propri profili di equalizzazione o ignorare tali differenze.‎‎ ‎

Prestazioni musicali

‎Quando si provano delle cuffie da gioco e si spera abbiano prestazioni ugualmente buone in campo musicale, di solito si ha una cocente una delusione. Ma le Kraken 7.1 V2 smentiscono questa tendenza. Con circa una dozzina di preset di equalizzazione disponibili è infatti possibile impostarle per eccellere in quasi tutti i generi musicali.

kraken71v2 gallery04 v2

‎Abbiamo ascoltato i brani folk di Bill Staines, la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, un po' di punk celtico dei Flogging Molly e qualche buon vecchio brano rock and roll dei Rolling Stones e le cuffie si sono sempre comportate egregiamente, anche se è stato necessario un po' più di lavoro del solito, dovendo ogni volta cambiare preset. ‎

Ma anche senza cambiare nulla, sia la musica che i video hanno reso sempre bene in modalità surround 7.1 o stereo standard. Questa qualità però si accompagna con una limitazione notevole: le cuffie hanno un attacco di tipo USB e sono quindi utilizzabili esclusivamente su PC o PS4. ‎Razer vende un modello simile, Kraken Pro V2, che utilizza un jack standard da 3,5 mm, ma le 7.1 V2 sono solo USB. In dotazione inoltre non c'è né un adattatore né un cavo alternativo, e a causa del funzionamento interno delle cuffie non è possibile usare soluzioni di terze parti.

Funzioni aggiuntive e microfono

In quanto cuffie USB, le Razer Kraken 7.1 V2 hanno accesso al software Razer Synapse 2.0. Oltre a selezionare i preset, come descritto in precedenza, i giocatori possono usare il software per calibrare il suono surround, personalizzare l'illuminazione RGB dei padiglioni, creare i propri profili di equalizzazione e modificare altre impostazioni per l'audio e il microfono.

‎Synapse 2.0 è uno dei nostri software preferiti per la calibrazione di mouse e tastiere, ma curiosamente, non consente agli utenti di creare profili individuali per le cuffie e collegarli ai giochi. Questa lacuna, insieme alla mancanza dei preset da gioco, rappresenta un problema.

razer kraken 7 1 v2 2

È possibile scegliere di usare le impostazioni stereo o surround per le applicazioni aperte, ma non è un'opzione particolarmente utile a meno che non si passi spesso da un gioco a un'altra applicazione tramite Alt-Tab.‎

‎Al di là del software, siamo rimasti molto soddisfatti del microfono delle Kraken 7.1 V2. Si tratta di un modello retraibile che può essere posizionato praticamente ovunque vicino al lato sinistro della bocca, trasmettendo sempre l'audio in maniera chiara. L'unico inconveniente è che raccoglie anche molto rumore di fondo. Forse non si tratta di un difetto sufficiente a rovinare un'esperienza di gioco online, ma se avete una tastiera con tasti rumorosi, potrebbe creare qualche fastidio.

Giudizio finale

‎Se potete passare sopra alle dimensioni e alla mancanza di versatilità delle Kraken 7.1 V2, scoprirete un paio di cuffie sorprendentemente comode e in grado di offrire un'elevata qualità sonora sia nei giochi che nell'ascolto della musica.  

kraken71v2 gallery06 v2

A un prezzo di circa 142 euro, che sembra alto, sono dunque da considerarsi convenienti, data l'alta qualità della riproduzione offerta. Se vi state accostando al gioco multiplayer o single player e avete abbastanza spazio per riporle, vale la pena dare un'occhiata alle Razer Kraken 7.1 V2.‎‎