Streaming e Web Service

Sky Super HD: qualità video quasi come il Blu-Ray

Sky Super HD sarà il regalo che migliaia di abbonati satellitari Sky troveranno inaspettatamente nella calza della Befana. Si tratta di un nuovo servizio sperimentale ad alta risoluzione che dalla prima settimana di gennaio sarà offerto gratuitamente e, in anteprima, ai clienti "storici" di Sky Cinema HD, il canale satellitare dedicato al mondo dei film.

Nello specifico i fortunati riceveranno una comunicazione sul decoder My Sky HD che indicherà nell'area "Scelti per te" dell'On Demand la presenza di titoli Super HD. I primi due saranno "Rio 2" e "The Amazing Spiderman".

Blu-Ray versus Sky Super HD

Blu-Ray versus Sky Super HD

In cosa consiste esattamente il Super HD? In pratica l'operatore satellitare ha deciso di mostrare i muscoli sul fronte della qualità video. Come hanno assicurato i tecnici Sky a Tom's Hardware, la risoluzione HD rimane immutata. Si parla sempre di 1080i (1920 × 1080 pixel a scansione interlacciata), ma l'esperienza finale sarà nettamente superiore a quella attuale.

Il test fatto negli studi Sky di Milano ha confermato le promesse. Nella comparativa con una riproduzione Blu-Ray di Iron Man 2 – lo stesso film HD trasmesso via satellite e il Super HD – si notano effettivamente un incremento dei dettagli e la riduzione di artefatti.

Blu-Ray Iron Man 2

Blu-Ray Iron Man 2

Ovviamente il supporto ottico appare ancora superiore, soprattutto nei colori, nei contrasti e nella fluidità; senza contare la risoluzione 1080p (1920 x 1080 pixel a scansione progressiva). Il miglioramento è comunque evidente rispetto all'attuale programmazione HD: i primi piani svelano imperfezioni della pelle, si manifesta la grana della pellicola (se presente), le superfici lucide brillano di più, gli sfondi sono più dettagliati, eccetera.

Sky HD

Sky HD

I tecnici Sky hanno spiegato che per raggiungere questo risultato si è dovuto intervenire sull'intera filiera di distribuzione. Gli esperti di Sky hanno chiesto alle major cinematografiche di fornire file di qualità superiore e con un bit-rate più alto. Dopodiché hanno confezionato il materiale con un sistema di compressione (H.264) che invece di elaborare il tutto in 4 secondi – come avviene per il comune palinsesto – "lavora" per ben 15 minuti. Filtri, correzioni e cure digitali di ogni tipo vengono applicati con l'intento di salvaguardare l'opera. Il risultato finale è che il Super HD offre a un bit -rate doppio rispetto all'HD: 15/18 Megabit al secondo contro 7/10 Megabit al secondo.

L'incremento del volume di dati non sarebbe possibile nelle trasmissioni quotidiane, ed è per questo che Sky ha pensato di sfruttare il canale "On Demand". Normalmente, tramite la connessione Internet, il servizio si comporta come una comune videoteca in cui scegliere e vedere i film preferiti – sempre gratuitamente. Ma anche nel caso si decida di rimanere sconnessi, Sky è in grado di usare il satellite per scaricare una selezione di film e telefilm direttamente sull'hard disk del decoder, senza che l'abbonato se ne accorga. Di solito l'operazione avviene a notte fonda.

Sky Super HD

Sky Super HD

Si tratta di una modalità di distribuzione che guarda al futuro. Difficile però sapere se Sky e Telecom Italia – che sbarcheranno ad aprile con un'offerta congiunta – stiano lavorando a qualcosa di simile basata però sul cloud. In Sky le bocche sono cucite. È trapelato soltanto che nei prossimi mesi non è da escludere la disponibilità di un nuovo decoder con Wi-Fi integrato.

Sky Super HD è un piccolo passo in avanti verso la ricerca di una maggiore qualità di fruizione video. Intuizione tutta italiana, perché è nei laboratori milanesi che si è accesa la lampadina.