Home Cinema

Sony è frastornata, si riprenderà?

Pagina 1: Sony è frastornata, si riprenderà?

Un pezzo del futuro di Sony si giocherà nei prossimi mesi. L’area designata è quella statunitense, probabilmente la più battuta dal vento gelido della recessione commerciale. Dopo due anni di dieta forzata Sony Electronics USA è costretta a vincere la sua personale sfida con il mercato, rilanciando in settori che fino a poco tempo fa erano considerati poco strategici.

Stan Glasgow, Presidente di Sony Electronics, ha annunciato il prossimo lancio di Mylo, un dispositivo di personal-communication, e il Sony Reader per e-book. Forse non si tratta di uno sbarco imperioso e devastante, ma di una semplice testa di ponte che fa da base per un rilancio. Il tutto mentre si avvicina il momento della commercializzazione dei nuovi player Blu-ray e delle nuove linee LCD ad alta risoluzione. Il primo lettore, atteso per ottobre, costerà 999 dollari e certamente non potrà che attirare solo i pubblico cinefilo e sofisticato. "Siamo a un anno di distanza da un prezzo accessibile, che dovrebbe aggirarsi sui 499 dollari. La Playstation diventerà un ottimo traino per la tecnologia Blu-ray, ma comunque sarà difficile fare un parallelo fra la dimensione game e quella elettronica di consumo. Da una parte vi saranno milioni di vendite, dall’altra qualche decina di migliaia", ha sottolineato Glasgow.

"Più del 50% delle TV acquistate quest’anno saranno ad alta definizione. Potremmo assistere ad un periodo natalizio vincente. Spero in una crescita a doppia cifra per Sony Electronics, nettamente al di sopra di quanto possa fare l’intero segmento", ha dichiarato Glasgow, durante l’ultima conferenza stampa a San Francisco. "Le previsioni, ovviamente, non includono le vendite della PlayStation 3 che appartiene ad un’altra divisione Sony".

Secondo gli analisti, anche il successo di uno solo dei nuovi prodotti sarebbe in grado di risollevare l’umore dell’azienda giapponese. Gaffe e flop si sono alternati velocemente negli ultimi anni. Prima il problema del DRM dei player MP3, poi i ritardi della PlayStation 3 e infine la campagna di sostituzione per milioni di batterie difettose per notebook.