e-Gov

Sphero, la palla tecnologica si controlla con lo smartphone

Pagina 1: Sphero, la palla tecnologica si controlla con lo smartphone

Giocare con Sphero 2.0 è un vero spasso per un appassionato di tecnologia. Parliamo di un gioco interattivo che consiste nel direzionare una palla luminosa che si comanda con il tablet o con lo smartphone. Per usarla dovete avere un dispositivo Android o iOS: in entrambi gli store ci sono 25 app della famiglia Sphero.

Si parte da quella di base per far ruzzolare la sfera sul pavimento (e con il comando giusto rimbalza!), per passare a Draw and Drive, che serve per disegnare a mano libera i disegni che la palla dovrà tracciare muovendosi. Carino anche Chromo, un passatempo interattivo basato sulle variazioni di colore di cui è capace Sphero.

Sphero 2.0

Abbiamo passato il fine settimana in compagnia di questo simpatico gadget, e a parte qualche problema iniziale con il collegamento Bluetooth (solo con l'iPad, con il Galaxy S III è filato tutto liscio!) abbiamo impiegato solo un quarto d'ora a "farci il polso" per governare Shpero in modo da non farla schiantare continuamente contro il muro.

La cosa importante da capire è che prima di tutto bisogna usare la ghiera virtuale di impostazione per direzionare il puntino blu luminoso della palla verso se stessi: in questo modo la croce di comando manderà la palla esattamente dove volete. Ogni tanto, se giocate a lungo, può darsi che la palla perda l'orientamento: tornate nelle impostazioni e riportate il puntino luminoso al suo posto se non volete impazzire!

Fatto questo, tutto il resto è uno spasso: una barra consente di determinare la velocità a cui si muove Shpero, e garantiamo che anche a velocità "minima" la sfera hi-tech schizza comunque come un razzo. Ortobix ha infatti portato la velocità massima di Sphero 2.0 a poco più di 2 metri al secondo. Per i colori c'è una vasta scelta, ma si fatica a vederli in piena luce anche se l'intensità è tre volte quella della versione precedente: malgrado i nostri sforzi, in pieno giorno era davvero difficile distinguere i colori.

E luce fu

Senza bisogno di ricorrere a Draw And Drive, nell'app principale c'è una serie di preset già impostati che tracciano i "disegni" che la palla può replicare muovendosi, ovviamente quando non volete dilettarvi in carambole improvvisate fra i mobili di casa. Si possono fare cerchi, quadrati o altre forme; il problema è che nella maggior parte delle case non riuscirete a vederli perché sono impostati su un'area decisamente estesa. Con Draw and Drive invece potete regolarvi meglio e tracciare disegni sufficientemente piccoli per il vostro ambiente. Non troppo piccoli però, altrimenti la sfera non si muove nemmeno.

Una delle peculiarità di Shpero è che, oltre alla croce direzionale interattiva, si può usare anche l'accelerometro del dispositivo per muovere la palla, con qualche difficoltà in più ma con un maggiore divertimento. C'è poi l'opzione che consente di registrare un video all'interno dell'app stessa, mentre si comanda la palla: se avete un gatto a cui far inseguire la palla o un bambino piccolo che la vuole acchiappare a tutti i costi vale la pena improvvisarsi registi!