Fotografia

Stylus XZ-10, Olympus svela la nuova compatta pro

Olympus ha mostrato in anteprima la sua nuova Stylus XZ-10 al CP+ 2013, il Camera&Photo Imaging Show di Yokohama in svolgimento in questi giorni. La sigla XZ la colloca immediatamente tra le compatte ad alte prestazioni, insieme con la capostipite XZ-1 e la recente XZ-2, recensita a questo indirizzo. La XZ-10 non sarà, però, una nuova top di gamma, bensì un modello più economico di categoria inferiore.

Non rinuncerà a un'ottica luminosa a partire da f/1.8, che sembra ormai essere una sorta di marchio di fabbrica per questi modelli, e adotterà uno zoom equivalente a 26-130mm con apertura massima f/2.7 in posizione tele.

Parliamo quindi di uno zoom leggermente più ampio e versatile di quello della stessa XZ-2, ma va sottolineato che la XZ-10 è aiutata, in questo, dalle dimensioni del sensore: 1/2.3 pollici. Olympus rinuncia quindi a un sensore leggermente maggiorato per contenere costi e dimensioni. Adotterà un CMOS BSI da 12 Mpixel capace di arrivare a 6400 ISO di sensibilità massima.

Lo schermo posteriore sarà un touch-screen da 3 pollici e 920.000 punti come nel caso della XZ-2, ma sulla XZ-10 il display sarà fisso, non orientabile. Questo consentirà di risparmiare qualche millimetro di spessore.

L'impostazione della fotocamera sarà, invece, esattamente la stessa della XZ-2: completa gamma di controlli manuali unita a numerosi filtri e ad aiuti di ogni tipo, dalla stabilizzazione ottica multi-asse all'HDR automatico,  come del resto è ormai consuetudine su questa categoria di prodotti. Il video sarà, ovviamente Full-HD.

Quanto al prezzo, pur in assenza di listini ufficiali per il nostro Paese, è ragionevole ipotizzare sulla base di altri listini un prezzo nell'intorno dei 300 Euro, quindi in assoluto non bassissimo ma sensibilmente  inferiore a quello della XZ-2 (549 Euro).