Tom's Hardware Italia
IoT

TIM, arrivano i servizi IoT di nuova generazione per Smart City e Industria 4.0

Imprese e municipalità potranno accedere a un’ampia scelta di soluzioni abilitate dalla connettività NarrowBand IoT di TIM attiva sull’intero territorio nazionale su rete 4/5G.

TIM e Olivetti hanno annunciato la disponibilità di una vasta gamma di servizi innovativi dedicati all’Internet of Things abilitati dalla tecnologia di ultima generazione NarrowBand IoT (NB-IoT), che rappresenta un ulteriore step dell’evoluzione della rete TIM verso il 5G.

Grazie all’estensione della connettività NB-IoT di TIM sull’intero territorio nazionale, infatti, le aziende dei diversi settori produttivi e le municipalità possono utilizzare, per esempio, soluzioni negli ambiti Smart City, Smart Metering e Smart Agriculture e applicazioni di Industria 4.0 per la Smart Logistics e la Smart Factory.

Future of internet UI concept of internet of things IOT

Le soluzioni basate su NB-IoT consentono di installare dispositivi radiotrasmittenti a bassissimo consumo in grado di funzionare senza interruzioni per oltre 10 anni, collegandoli e facendoli comunicare in modo sicuro e affidabile, anche in aree di difficile copertura, come ad esempio tombini, locali interrati, cantine o box.

Grazie al NB-IoT sarà possibile ad esempio rendere più efficace ed efficiente l’offerta di servizi primari come gas, acqua e luce, supportare il miglioramento delle condizioni ambientali grazie al monitoraggio della qualità dell’aria, promuovere stili di vita più sostenibili abilitando soluzioni di monitoraggio del consumo di calore o servizi per le smart city come la gestione dei parcheggi.

Dal 2017 TIM e Olivetti sono state pioniere in Italia con la sperimentazione in campo della tecnologia NB-IoT, tramite il primo contatore dell’acqua intelligente in grado di inviare automaticamente le misure, a cui ha fatto seguito l’ulteriore primato in Italia sul lancio commerciale del servizio. Le due aziende hanno perfezionato a lungo i servizi NB-IoT con installazioni già attive per il gas metering e il water metering, costruendo un portafoglio di soluzioni destinato a diventare sempre più ampio e completo per soddisfare tutte le esigenze di individui, imprese e municipalità.

Immagine: depositphotos

Tutto questo anche grazie ai centri di competenza sull’innovazione come il TIM IoT Open Lab di Torino e il Business Innovation Center di Catania, attraverso i quali è stato possibile testare il funzionamento end-to-end di chipset e oggetti intelligenti e sviluppare l’ecosistema dei partner a supporto dei servizi commerciali, coinvolgendo oltre 200 realtà tra aziende e amministrazioni locali.

“Con le soluzioni NB-IoT è possibile realizzare nuovi servizi digitali smart a favore dei cittadini, ma anche consentire ad aziende e PA di introdurre innovazione ed efficienza nei propri processi, ripensandoli globalmente. TIM continua ad investire nel percorso di transizione verso il 5G e si avvale di partner e soluzioni di alto livello per offrire servizi avanzati e completi con architetture sicure ed interoperabili”, ha commentato Mario Di Mauro, Chief Innovation & Customer Experience di TIM.