Criptovalute

Vitalik Buterin porta la privacy su Ethereum grazie ad Halo

Vitalik Buterin, co-fondatore di Ethereum, ha pubblicato sul proprio blog personale un lungo post in cui illustra le caratteristiche tecniche di Halo, un protocollo dedicato alla privacy. Il protocollo è di tipo ZK-SNARK, uno “Zero-Knowledge Succinct Non-Interactive Argument of Knowledge” di Zcash, ovvero la criptovaluta ad alta privacy che impedisce il tracciamento delle transazioni registrate sulla sua blockchain pubblica.

Buterin ha descritto il protocollo Halo in questo articolo non tanto per promuovere Zcash, ma per suggerire in modo piuttosto prominente, anche se non implicito, una possibile integrazione futura su Ethereum. L’implementazione su Zcash potrebbe servire come valido banco di prova per verificarne le reali potenzialità sul campo, al fine di comprendere meglio anche i possibili rischi dovuti all’utilizzo su larga scala.

Ethereum attualmente non ha sistemi on-chain che migliorerebbero notevolmente la privacy, come Zcash o Monero. Bitcoin non li ha neanche, ma grazie al Lightning Network, livelli molto elevati diprivacy possono essere raggiunti utilizzando un secondo livello.

L’obiettivo finale di Ethereum, soprattutto dopo il passaggio a Proof-of-Stake, non sarà quello di fare affidamento su soluzioni di secondo livello ma di concentrarsi principalmente sulle transazioni on-chain. Quindi, se vuole alzare il suo livello di privacy on-chain, deve anche testare soluzioni come quelle adottate da Zcash, che sono in grado di rendere le transazioni pubbliche non rintracciabili.