Telco

Vodafone Italia sfida il WiMAX con HSDPA

Vodafone Italia ha organizzato un evento stampa per promuovere i suoi nuovi servizi HSDPA (High speed download packet access). Di fronte ad una platea di addetti ai lavori ed esponenti politici, sono state mostrate le potenzialità della rete Nokia-Siemens Networks che teoricamente a breve dovrebbe consentire una velocità massima in downloading di 14,4 megabit al secondo.

La dimostrazione è stata occasione anche per mostrare un prototipo Nokia capace di supportare una connettività di 10,8 megabit al secondo. Insomma, Vodafone sembra essere decisa a puntare su HSDPA in luogo del più costoso WiMAX – si calcola che il rapporto di investimento sia infatti di 4:1.

"In Italia l'8 per cento della popolazione risulta ancora priva della connettività DSL. Un utile contributo a ridurre questo divario può arrivare dalle potenzialità offerte dalle infrastrutture di accesso radio, eventualmente anche condividendole tra gli operatori. In tre anni, con un investimento stimabile in meno di 500 milioni di euro, sarebbe possibile ridurre all'1 per cento la popolazione non raggiunta dalla banda larga", ha commentato Paolo Bertoluzzo, amministratore delegato di Vodafone Italia.

I lavori di aggiornamento della rete UMTS inizieranno nel 2009.