Telco

Vodafone migliora la qualità delle chiamate con la voce su 4G LTE, ecco il VoLTE

Le telefonate su rete 4G Vodafone adesso dovrebbero consentire una qualità audio migliore rispetto alla concorrenza: meno fruscii e rumori; voci più fedeli alla realtà. Non solo. L'adozione della tecnologia VoLTE (voice-over-LTE) – chiamata 4G Voice da Vodafone – permetterà l'uso di altri servizi o funzioni in concomitanza con le chiamate grazie alla nuova app Call+ (disponibile dal 16 luglio).

Si pensi ad esempio alla possibilità di condividere foto, localizzazione e altri dettagli durante le conversazioni – sulla falsariga di quanto avviene con Whatsapp. Oppure condividere l'ascolto in streaming di una traccia musicale.

volte

"È possibile far apparire sullo schermo dell'interlocutore la chiamata in arrivo con l'oggetto di cui vogliamo parlare, oppure l'immagine che vogliamo condividere", sottolinea Vodafone. "Nel corso della telefonata si possono aggiungere contenuti – da una posizione indicata su una mappa, a una foto scattata al momento – ma anche attivare una videochiamata in 4G con un semplice clic".

La tecnologia LTE 4G ha consentito di incrementare notevolmente le prestazioni di navigazione online, ma il traffico vocale ancora oggi viaggia su rete 3G. Normalmente non è un problema, ma può capitare di perdere la chiamata anche solo per aver ricevuto una mail. Insomma, questa "separazione" non è il massimo dell'efficienza.

Il VoLTE esiste sul mercato mondiale dal 2014, ma la scelta di implementarlo è sempre stata condizionata dalla strategia commerciale. Difficile farne comprendere il valore aggiunto al grande pubblico. L'unica certezza è che in Italia i tempi sono maturi poiché se da una parte Vodafone ha deciso di giocarsi la novità quest'estate, TIM risponderà alla sfida entro la fine dell'anno. Wind e 3 Italia invece aspetteranno il 2016.

4g voice
4G Voice

Come riporta La Repubblica la rivoluzione è iniziata da ieri in sordina: magari qualcuno si sarà anche reso conto del miglioramento della qualità audio. Resta il fatto che per godere del VoLTE oggi bisogna essere clienti Vodafone e disporre di smartphone compatibili (qui la lista) con la specifica tecnologia. In linea di massima si parla della maggior parte dei modelli di ultima generazione come ad esempio gli iPhone 6, Samsung Galaxy S5 e S6, Lumia 640, LG G4, etc.

Bisognerà però avere pazienza per l'interoperabilità del VoLTE tra operatori diversi: non è una questione di standard, bensì solo di collaborazione tecnica.

Da rilevare infine che in Italia la copertura 4G di Vodafone ha raggiunto l'88% della popolazione. Il numero di comuni coperti è 4700. Sono invece più di 450 i comuni con 4G+ che consente di raggiungere fino a 225 Mbps.