Auto

Apple non rinuncia, ecco con chi potrebbe produrre la prima auto elettrica

Da ormai diversi mesi si vocifera l’intenzione da parte del colosso di Cupertino di produrre una vettura elettrica in collaborazione con un costruttore già inserito nel segmento EV. Nelle scorse settimane Apple ha effettuato colloqui con diverse case automobilistiche non riuscendo però a concludere positivamente nessuna trattativa. Il gigante della tecnologia vorrebbe replicare la strategia e il successo ottenuto con i suoi prodotti altamente tecnologi e per farlo ha necessariamente bisogno di un partner più che affermando nel settore delle vetture elettriche.

Per arrivare a produrre la prima auto, Apple può percorrere tre strade: avviare una collaborazione con una casa già esistente, costruire da zero l’intera infrastruttura necessaria a sviluppare l’auto o affidare a terzi la produzione. In quest’ultimo scenario, Apple potrebbe sviluppare internamente i sistemi di infotainment e sicurezza stradale, lasciando la produzione fisica della vettura a qualche azienda esterna.

In questo contesto, il produttore esterno non avrebbe quindi alcuna voce in capitolo e non potrebbe apporre il proprio marchio. Il desiderio di Apple di inserirsi nel mercato delle vetture elettriche non sembra però tra i piani dei costruttori con i quali ha avuto rapporti sino ad ora; ad esempio, sia Nissan sia Hyundai hanno declinato la proposta. Inoltre, anche la possibile collaborazione con Kia non ha portato ad alcun risultato, se non far crollare il titolo in borsa. Alcune voci di corridoio hanno suggerito anche di un ipotetico contatto tra Apple e Ferrari, ma pare che non ci sarà alcuna collaborazione.

Alla luce di quanto detto, la casa di Cupertino potrebbe scegliere la strategia che adotta da tempo per alcuni dei suoi prodotti e affidarsi quindi a qualche partner. Tra i nomi più quotati spunta Foxconn, la più grande produttrice di componenti elettrici ed elettronici per i produttori di apparecchiature in tutto il mondo. Lo scorso ottobre Foxconn ha presentato il suo primo telaio per i veicoli elettrici e, di recente, ha annunciato la collaborazione con il produttore di vetture EV Fisker. Oltre al telaio, Foxconn è al lavoro su più fronti come ad esempio le batterie allo stato solido e il software aperto “MIH Open Platform”.

Come Sony, con la sua Vision-S, anche Apple sembra quindi più che determinata ad affacciarsi nel settore della mobilità elettrica e nel giro di qualche anno potremmo vedere su strada i primi prodotti. Nessuna indiscrezione sulla tipologia di vettura che vedremo anche se, con buone probabilità, è facile che possa trattarsi di una berlina. Non ci rimane che attendere per scoprire le strategie del colosso di Cupertino.