Auto

Ford F-150 Lightning va a ruba, raddoppiata la produzione

Il primo modello elettrico nell’apprezzata serie F-150 si annuncia come un grande successo per la casa madre Ford quando arriverà all’inizio del prossimo anno in USA. Lo dimostrano le notizie riportate dall’agenzia di stampa Reuters sul raddoppio della produzione, per sostenere l’aumento nei preordini. Da qui al 2025, verranno costruiti fino a 160.000 pickup elettrici l’anno, un numero significativo ma che resta inferiore alle cifre tipiche delle versioni a benzina o diesel. Di fatto, meno del 10% dei pickup che usciranno dagli stabilimenti Ford saranno elettrici nei prossimi cinque anni, segno che i motori termici restano la priorità per il colosso a stelle e strisce.

In ogni caso, l’aumento della produzione e il grande interesse dimostrato dagli americani (anche per il rivale Cybertruck) testimonia che è in atto un grande cambiamento anche oltreoceano. Pur in assenza di regolamenti restrittivi sulle emissioni, a parte certi stati come la California, gli americani stanno adeguando le loro preferenze al mondo EV senza dimenticare la tradizione. In altre parole: difficilmente acquisteranno delle utilitarie elettriche, ma senza dubbio saranno interessati ai fuoristrada (la categoria da sempre più popolare in USA). Ecco spiegato perché Ford ha, come modelli EV di punta, un SUV come la Mustang Mach-E e tra qualche mese lo stesso F-150 Lightning.

Quest’ultimo avrà la sua piattaforma dedicata TE1 a partire dal 2025 con la seconda generazione che è già nei piani di Ford. Il primo modello atteso l’anno prossimo, di fatto, utilizza una versione aggiornata e modificata delle tecnologie già usate per i precedenti F-150. Se le vendite rimarranno consistenti, come dovrebbero essere, i prossimi modelli avranno tutta una serie di miglioramenti sul lato di autonomia, prestazioni e comfort. Considerando che già la prima versione, nei test pre-lancio, ha raccolto pareri molto positivi dalla stampa, Tesla e altri concorrenti hanno di che preoccuparsi.

Soprattutto perché Ford non vuole badare a spese e progetta investimenti per oltre 30 miliardi di dollari nell’elettrico nei prossimi quattro anni. Di questi, 850 milioni sono già “prenotati” dall’F-150 Lightning per sostenere l’aumento di produzione, in un periodo dove la componentistica scarseggia.