Auto

Lotus Emira, le prime immagini svelano gli interni

Non manca molto all’arrivo della Lotus Emira, attesissimo veicolo che sarà presentato all’inizio del mese di luglio 2021. Nel frattempo, la stessa casa britannica, ha svelato le prime immagini che mostrano un teaser del volante di quello sarà l’ultimo modello endotermico dell’azienda. A quanto pare, il volante della Lotus Emira sarà rivestito in Alcantara reso maggiormente elegante da alcune cuciture di colore giallo. La parte centrale, invece, presenta il logo della casa automobilistica e sono presenti le leve del cambio (molto probabilmente automatico).

L’annuncio dell’arrivo della Emira, era stato divulgato nel corso del mese di gennaio attraverso un comunicato, all’interno del quale si leggeva che “la produzione inizierà quest’anno nello stabilimento di Hethel, Norfolk”. Inizialmente, era stata ipotizzata – come data utile per il lancio – il 27 aprile, posticipata poi al 6 luglio prossimo. Dunque, il 2021 rappresenta – per la casa automobilistica britannica – un anno molto importante. Infatti, oltre al debutto della Emira, è previsto il “tramonto” della produzione di tre importantissimi modelli che hanno fatto la storia della Lotus, ossia Elise, Exige ed Evora. Non sono mancate, in merito ai prossimi progetti, le parole di Phil Popham, CEO dell’azienda. Ecco quanto da lui affermato:

Quest’anno sarà estremamente significativo per Lotus con nuove strutture in arrivo, una nuova auto sportiva, che entrerà in produzione, e nuovi livelli di efficienza e qualità. Nonostante le continue sfide globali, Lotus è emersa dal 2020 forte e sulla buona strada nella consegna del nostro piano aziendale Vision80.

Per quanto riguarda, invece, le specifiche tecniche, il nuovo veicolo non si avvarrà di un powertrain ibrido. Infatti, sono previsti motori a benzina: un nuovo 2.0 4 cilindri turbo con trasmissione automatica in grado di erogare almeno 300 CV e un 3.5 V6 sovralimentato del quale è disponibile una variante con cambio manuale a sei rapporti, e sarà in grado di erogare almeno 416 CV. Ovviamente, per scoprire tutti i dettagli, sarà necessario attendere la presentazione ufficiale del veicolo britannico.