Auto

Nuovi incentivi di Regione Lombardia, fino a 18.000 euro di sconto

Per il biennio 2021-2022, la Regione Lombardia ha stanziato un tesoretto di 36 milioni di euro per offrire forti incentivi per l’acquisto di auto nuove, con o senza rottamazione. Questa cifra è esattamente il doppio rispetto a quanto stanziato per il biennio precedente, a ulteriore conferma del grande aiuto che le autorità governative – che siano statali o regionali – vogliono dare al settore automotive.

Non sono ancora state pubblicate le informazioni tecniche e le varie fasce di inquinamento previste, ma sappiamo già che rottamando un’auto sarà possibile ottenere fino a 8000 euro di sconto sull’acquisto di una elettrica, mentre senza rottamazione il contributo scende a 4000 euro.

Previste inoltre agevolazioni per i mezzi alimentati a benzina, diesel, GPL, metano, o con alimentazioni ibride: in questo caso il contributo sarà compreso tra i 2000 e i 5000 euro a seconda dell’auto scelta e delle emissioni inquinanti di quest’ultima. Ad oggi, il limite di emissioni di CO2 è comunemente fissato a 130 g/km, ma è possibile che la Regione Lombardia decida di abbassare leggermente questa soglia, così da spingere a un cambiamento votato all’ecologia, e non solo al rinnovamento del parco auto. Sarà possibile rottamare auto benzina omologate fino a Euro 2, o fino a Euro 5 in caso di motori diesel; la vera novità dell’iniziativa, è la possibilità di far radiare auto diesel Euro 5 per esportazione all’estero.

Vi segnaliamo infine che questa iniziativa proposta dalla Regione Lombardia sarà sommabile agli incentivi che lo Stato offre già per l’acquisto di auto elettriche; ciò significa che i residenti in Lombardia, rottamando una vecchia auto che rientri nei limiti previsti, potranno acquistare un’auto elettrica ricevendo uno sconto complessivo di 18,000 euro. Per fare un esempio, è possibile acquistare una Volkswagen ID.3 in allestimento City – il più economico, con pacco batterie da 45 kWh – al prezzo di 16,400 €.