Auto

Porsche 718 Cayman GT4, la prima RS disponibile da novembre

Nelle scorse settimane sono stati avvistati numerosi muletti della versione più estrema e mai costruita della 718 Cayman GT4, ovvero la nuovissima “RS” che eredita il badge dalla gamma 911. I test, svolti come da tradizione sul banco prova del Green Hell, hanno evidenziato un tempo di percorrenza davvero interessante e inferiore di più di 20 secondi della variante GT4.

I giri sono stati completati dal collaudatore Jorg Bergmeister e l’auto è stata equipaggiata di un sedile da corsa completo e di pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 R, acquistabili separatamente. Andreas Preuninger, il responsabile della linea di modelli GT di Porsche, ha promesso che il nuovo modello avrà “tutto quello necessario per una vettura RS: peso contenuto, carico aerodinamico elevato, tanta potenza e naturalmente un’elevata reattività.” Porsche non ha rivelato i dettagli tecnici della macchina, sebbene sia le nuove immagini ufficiali sia le precedenti foto spia mostrino una serie di modifiche aerodinamiche di rilievo per la carrozzeria.

Nella parte anteriore sono presenti nuovi condotti dell’aria simili a quelli della 911 GT2 RS, mentre i finestrini posteriori sono stati sostituiti da bocchette di raffreddamento. Sul posteriore, invece, spicca un’importante ala di dimensioni maggiori rispetto a quella della GT4 standard. Diverse anche le ruote che rinunciano al tradizionale sistema di fissaggio a cinque dadi per fare spazio al più sportivo monodado, adottato nel settore del motorsport e sui modelli più estremi.

Porsche non ha mai realizzato una GT4 RS prima d’ora, suggerendo tuttavia che un modello del genere sarebbe stato troppo vicino in termini di prezzo e prestazioni alla più classica 911. Ma il nuovo sei cilindri da 4,0 litri dell’ultima GT4 fa parte di una famiglia di motori completamente nuova e si prevede che Porsche produrrà ulteriori varianti di quell’unità per giustificare l’investimento.

Resta inteso che il marchio è interessato e al lavoro per sviluppare anche le varianti a batteria, pertanto non è da escludere che questo propulsore sia l’ultimo su questa gamma di vetture prima dell’arrivo delle versioni ricaricabili. Per la serie 911, invece, Porsche prevede di introdurre soluzioni ibride in abbinamento ai motori aspirati che contraddistinguono la storica gamma; un matrimonio più che congeniale soprattutto se consideriamo che la coppia dell’elettrico sarebbe spalmata solo ai bassi regimi, mentre quella dell’endotermico erogata nella sezione più elevata.

Difficile immaginare il prezzo della Porsche 718 Cayman GT4 RS anche se è lecito pensare che possa superare, anche di diverse lunghezze, il listino dell’attuale GT4 di 102mila euro. La 911 Carrera più economica parte da 112mila euro e per ottenere una Carrera 4 è necessario sborsare oltre 120mila euro. Dove si posizionerà il nuovo Cayman? Sarà disponibile in volumi? Per avere una risposta a queste domande non ci rimane che attendere la presentazione di novembre.